SUUNTO AMBIT3 VERTICAL

SUUNTO AMBIT3 VERTICAL, VOGLIA DI DISLIVELLO…di Antonio D’Alessandro

Anno nuovo, Suunto nuovo!

Ebbene sì, ci stiamo abituando a dei ritmi a cui, purtroppo o per fortuna, non eravamo abituati.

Chi conosce il marchio Suunto da tempo, potrà confermare col sottoscritto che il lancio un nuovo prodotto, che rimpiazzava il precedente, avveniva in media ogni 4-5 anni o più.

Suunto Ambit3 Vertical

Suunto Ambit3 Vertical

Ultimamente assistiamo, quantomeno ad un restilyng, più o meno una volta all’anno!

Queste strategie di marketing, però, probabilmente portano privilegio all’azienda in questione e, forse, un po’ meno ai propri clienti; per lo meno quei clienti che possiedono già il prodotto nella sua versione antecedente.

Se poi quest’ultimo è stato acquistato pochi mesi o addirittura pochi giorni prima dell’arrivo del nuovo, ecco che le critiche raggiungono il loro apice negativo!

Per chi ha voglia di rinnovarsi e rinnovare continuamente il proprio segnatempo o, direi, “segna training”, il problema non sussiste!

La felicità nel vedere l’ultimo nato da mettere al proprio polso è paragonabile a quella di un bambino quando vede il suo primo giocattolo!

La premessa di cui sopra è stata fatta per annunciare il nuovo Suunto Ambit3 Vertical!

Suunto Ambit3 Vertical Blue

Suunto Ambit3 Vertical Blue

In realtà, non si tratta di un device completamente nuovo ma di un orologio direi ibrido.

Infatti, il cuore pulsante, è più o meno quello di un Suunto Ambit3 (barometrico), mentre la “carcassa” è quella del recente Suunto Traverse.

Ricordiamo però che quest’ultimo non è dedicato ad atleti ma più ad escursionisti o alpinisti.

In effetti si tratta di un Suunto Ambit3 Peak con aggiunta di alcune migliorie che però si presenta con un design più “pulito”, soprattutto per via della scomparsa del “naso” dell’antenna presente da 4 anni sulla linea Suunto Ambit.

Anche peso e spessore sono diminuiti.

Cerchiamo di vedere nei dettagli il prodotto evidenziandone le caratteristiche nuove rispetto al modello Suunto Ambit3 Peak-Sport.

• Visualizzazione in tempo reale del profilo altimetrico del percorso precaricato e della propria posizione su di esso tramite uno specifico grafico altimetrico (oltre a quello standard su mappa disponibile anche su altri modelli)

• Nuova antenna circolare integrata nella ghiera (senza protuberanza come su Ambit)

• GPS-GLONASS
• Nuova struttura compatta e leggera
• Avvisi tramite vibrazione
• Registrazione dislivello quotidiano, settimanale, mensile, annuale
• Pendenza pendio (tramite App)

Suunto Ambit3 Vertical Bianco

Suunto Ambit3 Vertical Bianco

Ovviamente Suunto Ambit3 Vertical dispone di sensore barometrico per letture altimetriche precise ma, c’è da dire, che l’andamento della pressione per il monitoraggio delle condizioni meteo non è disponibile come sul modello Peak.

Altra nota dolente, per gli amanti di gare lunghe, è la batteria.

Si è optato per la scelta di una batteria identica a quella montata su Suunto Ambit3 Sport e Traverse forse per contenere lo spessore e il peso della cassa.

Durata massima di 100h vs 200h del modello Peak.

Per il resto sa fare tutto quello che fa un Suunto Ambit 3 Peak con i vantaggi di cui sopra.

Credo che Suunto stia mantenendo alta l’attenzione sui propri prodotti prima di introdurre uno smartwatch vero completamente nuovo.

Non ci sono fonti attendibile per affermare questo ma il mercato è altamente concorrenziale e il cliente molto esigente.

Personalmente ho testato i più svariati prodotti outdoor presenti sul mercato, tra cui alcuni esteticamente belli e invitanti, con i loro display a colori e funzioni tra le più impensabili.

Suunto Ambit3 Vertical Black HR

Suunto Ambit3 Vertical Black HR

Devo dire che Suunto, almeno per ora, è piuttosto restia a fare utilizzo di display a colori e altre caratteristiche, a prima vista molto appetibili, per il semplice fatto che dà molta più importanza all’affidabilità e all’autonomia dei propri device.

Diciamo che, detto in soldoni, un orologio Suunto fa meno cose (forse) ma le fa bene!

E questo è quello che davvero conta per la maggior parte degli atleti seri.

Chi cerca un orologio da interfacciare col proprio telefono ha una scelta vastissima e può orientarsi su altro.

In tanti anni di utilizzo e test non ho mai avuto problemi di crash improvvisi, bloccaggi, spegnimenti inaspettati, etc…

Spero a breve di averne uno tra le mani per fare dei test sul campo e confrontarlo con il mio attuale Suunto Ambit3 Peak, per ora imbattibile da nessun altro in linea generale.

Suunto Ambit3 Vertical sarà disponibile da Febbraio in 4 colori: Lime, Blue, White, Black. Tutti con ghiera nera in acciaio.

Il prezzo è di 419€ senza fascia e 469€ per il pacchetto HR.

Marco Limbiati on FacebookMarco Limbiati on Instagram
Marco Limbiati
'Una Mogli, Due Figli e Due Cani ed una passione per la comunicazione'

Questo il 'quadro' di Limbiati Marco, quarta generazione di una famiglia di Orologiai, che sin dagli Anni 2000 (qualcuno direbbe in tempi non sospetti) ha scelto la rete per comunicare i prodotti (Orologi&Gioielli) di cui è Concessionario presso lo storico Punto Vendita di Sesto Calende in Provincia di Varese.

Precedendo nei tempi quello che ora potrebbe essere la normalità, è uno storico autore del Blog degli Orologi nato unitamente alla Sua avventura imprenditoriale.
3 commenti
  1. Ciao
    Ciao dice:

    Ciao, una informazione,
    Riguardo all ambit 3, la corona continua ad essere in metallo? Lo sport so che e in plastica (per fortuna) , ma il peack e il vertical??
    Grazie …ciao

  2. Syl
    Syl dice:

    Buongiorno,
    voglio acquistare un Suunto (non ne ho mai posseduti prima) ma sono indecisa tra Ambit 3 Peak ed il nuovo Vertical. La mia esigenza nasce sostanzialmente per ultratrail (fino a gare di circa 120/160 km) e relativi allenamenti. Mi serve perciò una batteria di lunga durata (fino a 30 ore almeno) e mi piacerebbe avere consapevolezza del dislivello/altitudine. Cosa mi consigliate? Grazie molte!

  3. Antonio
    Antonio dice:

    Buongiorno.
    In merito al confronto tra Peak e Vertical io opterei per il Peak in quanto ha una durata infinita sella batteria. Per suanto concerne le funzioni di altimetria, il Vertical ha qualcosa in più.ma si spera che presto tali funzioni vengano rese disponibili anche su tutta la serie Ambit3. Inoltre il Vertical è dotato di vibrazione.
    In merito alla auestione tasti, se plastica o metallo, vi farò sapere quanto prima.
    Grazie

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *