Seiko: a luglio la Limited Edition del 1968

Seiko: a luglio la Limited Edition del 1968

A breve sul mercato la re-edition di un orologio iconico.

Forse non tutti sanno che la storia di Seiko nacque nel 1881. Fu in quell’anno che il giovane Kintaro Hattori, a soli 22 anni, aprì un laboratorio di riparazione di orologi a Tokyo.

Hattori aveva le idee chiare e un grande obiettivo: i suoi orologi avrebbero dovuto essere sempre un passo avanti agli altri.

Il successo che si sviluppò è ben noto a tutti. E di tanto in tanto la casa nipponica lo rinverdisce con alcuni segnatempo significativi. Fu nel 1965 che Seiko creò il primo orologio subacqueo giapponese. E nel ’68 fu proposta una versione tecnologicamente avanzata. Fu infatti presentato al mondo il primo orologio subacqueo meccanico ad alta frequenza.

A distanza di 51 anni il colosso nipponico propone “The 1968 Automatic Diver’s Re-creation Limited Edition”.

Si tratta di un evento di particolare importanza nel mondo orologiero, ma che solleticherà soprattutto la curiosità dei collezionisti.

Seiko vanta una grande tradizione, e di conseguenza è una delle maison manifatturiere che suscita maggiore interesse tra gli appassionati. Esistono schiere di fan fidelizzati che si sono specializzati nello studio e nella raccolta dei modelli più iconici.

Descrizione

Questa iniziativa nasce con i presupposti giusti. Se l’aspetto emotivo è giustamente preso in considerazione, quello tecnico assume preminenza.

L’estetica, come è logico aspettarsi, rispecchierà al massimo quella dell’orologio che si va a celebrare. Ma la tecnica in questo caso supera se stessa, in quanto unisce i parametri della più nitida accuratezza a quelli della tecnologia nella scelta dei materiali.

Innanzitutto va anticipato che il movimento che animerà l’orologio sarà il prestigioso calibro di manifattura 8L55. È stato realizzato appositamente per equipaggiare gli orologi subacquei di questo tipo. Naturalmente le alternanze orarie sono 36.000 come fu per il movimento originario. Assemblato interamente nello studio orologiaio di Shizukuishi, 8L55 è un movimento di testata affidabilità, frutto di una maniacale ricerca della perfezione.

Nulla è lasciato al caso, come si diceva, neppure dal punto di vista estetico. Il cinturino ha mantenuto l’aspetto dell’originale, ma con le immancabili innovazioni tecnologiche. È realizzato infatti in silicone per un miglio r comfort e una maggiore durabilità.

Gli index in luminova rendono l’orario leggibilissimo al buio, e sono particolarmente rinforzati a ore 6, 9 e 12 per una lettura agevole anche a 300 metri di profondità. Tale infatti è la misura di riferimento per l’indice di impermeabilità.

Rispetto all’originale che consentiva “solo” l’immersione con bombole, il nuovo “Diver’s 1968” permette di immergersi anche in saturazione. E questo grazie anche alla cassa costruita in modo simile a quella del modello che celebra, ma resa monoblocco.

Insomma si tratta di un appuntamento importante al quale la casa sta attribuendo tutta la suspence possibile. Si sa infatti che l’orologio sarà sul mercato nel corso del mese di luglio, ma non se ne conosce ancora il prezzo.

 

 

Enrico Cannoletta on Facebook
Enrico Cannoletta
Tecnico orologiaio e gemmologo diplomato presso il Gemological Institute of America specializzato in orologeria meccanica e storia dell’orologeria, è stato uno dei primi tecnici in Italia esperti nella riparazione degli orologi a quarzo analogici, LED e LCD. Titolare insieme al figlio Emanuele della storica Gioielleria Cannoletta di Sanremo fondata da suo padre Antonio nel 1949 e Consulente Tecnico del Tribunale di Sanremo per il settore Preziosi. Collabora da diversi anni con il Blog degli Orologi, il Blog dei Gioielli e altre testate specializzate.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *