Orologio Seiko Solar Chrono Diver

Già dal primo sguardo si può intuire di che pasta è fatto quest’orologio cronografo : cassa in acciaio inox diametro 44mm con corona di regolazione e due pulsanti ( con blocco a vite ) sul lato destro, ghiera girevole unidirezionale, vetro minerale temperato e fondello avvitato. Cosa dire poi del movimento a carica solare con riserva di carica di 6 mesi?

Semplicemente magnifico!

Indossando Seiko Solar Chrono Diver il si notano subito due cose: il peso “importante” e lo spessore della cassa che, se da una parte danno idea della solidità del prodotto, di contro potrebbero risultare un po’ fastidiosi a chi non è abituato a certe dimensioni e pesi.
Il quadrante nero, appare molto ordinato, con 3 contatori e datario ad ore 4/5. Il contatore ad ore 3 da l’indicazione delle 24 ore, quello ad ore 6 dei minuti cronometrici mentre l’ultimo, ad ore 9, segna i secondi continui. I secondi cronometrici vengono scanditi dalla lancetta centrale, di colore rosso.

Seiko Chrono Diver

Assieme a quest’ultima vi sono, ovviamente, le lancette di ore e minuti trattate, come nel caso degli indici a bottone, con lumibrite per una perfetta lettura in ogni condizione. Il bracciale del Seiko Solar Chrono Diver è in acciaio inox, oltre ad essere molto robusto e ben fatto, ha la possibilità di essere allargato di circa un cm per indossare l’orologio sopra la muta.

Abbiamo la possibilità di scegliere tra tre varianti cromatiche: ghiera girevole nera abbinata a fondo nero, ghiera nero/blu con fondo nero ed infine ghiera rosso/blu con fondo blu. Personalmente preferisco l’abbinamento ghiera nera fondo nero, poiché mi piace molto il contrasto con le lancette dei secondi e dei minuti cronometrici di colore rosso; in ogni caso, guardando anche le altre varianti non riesco a trovare particolari difetti.

Questo segnatempo non piacerà a tutti indistintamente, poiché abbina dimensioni “moderne” ad una linea classica. Personalmente lo trovo stupendo e credo sia utilizzabile in ogni situazione, dalla cena esclusiva alle ferie al mare.

Andando contro i miei principi devo ammettere che si può anche considerare “l’orologio definitivo”: visti il design raffinato, l’alto livello di tecnologia e il fatto che non necessita di manutenzione, chi non ha particolari interessi potrebbe anche avere solo quest’orologio senza sentire troppo la mancanza di altri segnatempo. Ovviamente non è il mio caso!

Il prezzo merita una riflessione a parte, 375€ non sono pochi ma, visto l’orologio nel suo complesso, credo non siano nemmeno troppi: si può tranquillamente spendere di più per prodotti meno tecnologici e prestazionali. Non dimentichiamo che abbiamo tra le mani un segnatempo che permette di avere un movimento al quarzo con un’autonomia quasi illimitata data dalla luce.

Voto 8,5

Redazione on Facebook
Redazione
Il Blog degli Orologi è il primo blog di settore nato in Italia, che dà voce ad esperti ed appassionati del mondo dell'orologeria e offre uno spazio di visibilità per i brand italiani ed esteri.
È un progetto WEBCREATIVI, per contattare la redazione, scrivi a info@webcreativi.it
1 commento
  1. nicoletta
    nicoletta dice:

    salve
    sono d’accordo su tutti i fronti perchè lo possiedo e sono veramente soddisfatta…. l’unico problema è che ho roviato la ghiera e non trovo il ricambio perchè è andato già fuori produzione…. disdetta!!!!

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *