Omega non si ferma più …

Pare non fermarsi più la valanga di innovazioni tecnologiche da parte di Omega.

Il prestigioso brand, ancora una volta in più protagonista in questi giorni quale Cronometrista Ufficiale dei Giochi Olimpici di Londra 2012, aggiunge alla sua lunga serie di brevetti, anche uno relativo ad un materiale nuovo di zecca: il Liquidmetal.

Assistiamo insieme al video esplicativo, cliccando sull’immagine qui sotto:

[video_lightbox_youtube video_id=PgX3Zt9FXec width= 899 height=531 anchor=”http://img.youtube.com/vi/PgX3Zt9FXec/0.jpg”]

Questa lega metallica, espressamente e lungamente studiata dal team di sviluppo dei prodotti con i ricercatori di Swatch Group, è di tipo amorfo, ed è caratterizzata da una struttura atomica non cristallina e irregolare, la cui temperatura di fusione è abbondantemente inferiore rispetto a quella delle normali leghe in titanio.

Il Liquidmetal, una volta raffreddato, raggiunge una durezza pari a ben tre volte quella dell’acciaio inossidabile.

Grazie poi alla sua particolare struttura, è in grado di aderire perfettamente con la ceramica high-tech, e quindi diviene estremamente preziosa per la costruzione delle ghiere e delle lunettes, il cui materiale costruttivo contiene, come questa nuova lega, dello zirconio che perciò ne facilita la fusione.

Liquidmetal ha inoltre un lento processo di raffreddamento, che favorisce la modellazione in uno spessore che non supera il decimo di millimetro, risultando quindi utilissimo in orologeria.

L’estetica garantita da questo recentissimo materiale è elevatissima: pensate quali vantaggi si possono avere nella costruzione delle ghiere che riportano indicazioni numeriche, le quali saranno altamente definite e perfettamente visibili in eterno, grazie alle eccezionali peculiarità di durezza della lega.

Queste informazioni non fanno che confermare l’altissimo livello tecnologico raggiunto dall’Orologeria, e in particolare la notevole vitalità dei Laboratori Omega, che aggiungono questo successo alle recenti innovazioni rivoluzionarie introdotte grazie all’invenzione dello scappamento coassiale e della spirale in silicio.

Il primo orologio a beneficiare di questa novità è OMEGA Seamaster Planet Ocean Liquidmetal® Limited Edition, equipaggiato inoltre dal fantastico calibro Omega 2500 Co-Axial.

Se la perfezione non è di questo mondo, Omega ci si avvicina parecchio!

 

Enrico Cannoletta on Facebook
Enrico Cannoletta
Tecnico orologiaio e gemmologo diplomato presso il Gemological Institute of America specializzato in orologeria meccanica e storia dell’orologeria, è stato uno dei primi tecnici in Italia esperti nella riparazione degli orologi a quarzo analogici, LED e LCD. Titolare insieme al figlio Emanuele della storica Gioielleria Cannoletta di Sanremo fondata da suo padre Antonio nel 1949 e Consulente Tecnico del Tribunale di Sanremo per il settore Preziosi. Collabora da diversi anni con il Blog degli Orologi, il Blog dei Gioielli e altre testate specializzate.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *