Orologio Seiko SNE435P1 Prospex PADI

Gli appassionati e i professionisti delle immersioni subacquee, ma anche gli intenditori degli Orologi Gioiello massicci e sportivi, sanno già tutto riguardo la grande novità di Orologi Seiko la collaborazione attuata con PADI per l’Estate 2017.
Una partnership, in sostanza, tra il colosso mondiale dell’orologeria con salde radici nipponiche e l’associazione leader a livello globale per l’addestramento dei sub, la fornitura di strumentazioni sofisticate per l’esplorazione degli abissi e la salvaguardia della bellezza e della salute dei mari.
 

Orologio Seiko SNE435P1 Prospex PADI

Orologio Seiko SNE435P1 Prospex PADI


 
Seiko Orologi si occupa dal lontano 1966 di creare orologi che si sposino bene con il Mondo Marino e forniscano a quanti vi operano tecnologie funzionali e all’avanguardia.
Dall’alleanza con PADI, che lavora nel settore dallo stesso anno, non potevano che nascere dei modelli avanguardistici, in grado di offrire prestazioni di alto livello.
Come l’ Orologio Seiko SNE435P1 Prospex PADI, un gioiello dentro e fuori.
Continua a leggere

Orologio Seiko New Turtle

Quando si “affonda” nel Mondo degli Orologi Subacquei d’Epoca,
Seiko Orologi si trova in cima alla lista dei migliori, e non è un’esagerazione.

Pochi, infatti, possono vantare una storia come quella del brand-colosso, quando si tratta di segnatempo da immersione.

La loro storia è iniziata nel lontano 1965, quando il marchio ha rilasciato il suo primo orologio subacqueo, il 6217 (62MAS).

Orologio Seiko Turtle

Orologio Seiko Turtle

Nei decenni che seguirono, Orologi Seiko avrebbe creato il 6215, e, successivamente, il 6159, i primi subacquei a poter essere indossati ad una profondità di 300 metri; a questi è seguito il 6105, diventato un’icona dopo essere apparso al polso di Martin Sheen in “Apocalipse Now”, ed altri modelli che sono diventati dei punti di riferimento in tutto il Mondo per essere di eccellente qualità ma nello stesso tempo facilmente accessibili.

Negli ultimi anni, i subacquei d’epoca di Seiko Orologi hanno guadagnato un seguito davvero elevato.

O, meglio, il pubblico dell’epoca si è aggiunto a quello, corposissimo, dei giorni nostri.

Come risultato, l’interesse per modelli rari come il 6217, il 6215 e il 6159 si è tradotto in una stima di questi modelli che si aggira sulle diverse migliaia di dollari, a seconda della loro condizione.

Anche il 6105, che è stato prodotto per 9 anni e quindi è forse più comune, può facilmente raggiungere queste cifre, se ben conservato (un buon numero di orologi di questo modello sono stati indossati dai soldati americani in Vietnam).

Seiko New Turtle

Seiko New Turtle

Tra la carrellata di subacquei Seiko, il 6309 è rimasto accessibile a quelli di noi “senza tasche profonde”; non dev’essere considerato, tuttavia, un premio di consolazione, ma un grande orologio a sé stante.

Soprannominato “The Turtle”- “La Tartaruga” da parte di alcuni collezionisti, il 6309 è un subacqueo fino a 150 metri lanciato per la prima volta nel 1976.

Progettato per essere un modello ricreativo, il 6309 è stato prodotto per 12 anni, e solo per questo motivo sono i più abbondanti sul mercato vintage.

Negli ultimi anni, tuttavia, è diventato più difficile reperirli in condizioni ottime.

Ma se siete disposti ad impiegare tempo e sforzo per trovarne uno che sia perfetto, il 6309 resta il modello perfetto per introdursi al mondo dei subacquei d’epoca di Seiko.

Orologio Seiko New Turtle

Orologio Seiko New Turtle

Per il 2016, Orologi Seiko sta riportando sul mercato il leggendario 6309!

Si tratta di un adattamento fedele all’originale dal punto di vista estetico, con in più uno stuolo di specifiche accresciute e diventate, naturalmente, iper tecnologiche.

Il rilascio prevede la disponibilità a livello mondiale: gli amanti del vintage di Orologi Seiko possono gioire!

Attestandosi a 44.3 millimetri, le dimensioni sono lasciate in gran parte intatte, così come la lunetta unidirezionale e il vetro Hardlex; aumentata, invece, la resistenza all’acqua, che da 150 si attesta ora sui 200 metri.

Il quadrante è in gran parte fedele all’originale: gli indici sono gli stessi, così come le lancette delle ore e il datario.

Ci sono tuttavia alcune differenze, che si configurano ovviamente come dei miglioramenti: dalla lancetta dei secondi al testo impresso sul quadrante; particolari che non sfuggiranno agli amanti di Orologi Seiko.

Il nuovo 6309 sarà disponibile in 4 varianti, con un prezzo inferiore rispetto alle comuni gamme di orologi da immersione.

Un valore aggiunto a tutti quelli di cui Orologi Seiko è un fiero portatore…

Alessandra De Sortis

Orologio Seiko Automatico SRP707K1

Il nuovo modello di orologio automatico di Seiko, l’Orologio Seiko Automatico SRP707K1, per molti sarà il solito orologio uguale a milioni di altri orologi che poi alla fine sono tutti uguali, in parte è così ma in parte proprio no, ci troviamo di fronte alla rivisitazione di un classico in stile contemporaneo.

Orologi Seiko SRP707K1

Orologi Seiko SRP707K1

Orologi Seiko con questo prodotto unisce dimensioni e linee moderne ad un modello di orologio decisamente classico; ne esce un orologio di classe ma senza quell’alone di vecchio che molti modelli attuali proprio non riescono a levarsi di dosso.

Il quadrante, di un bel nero intenso è caratterizzato da numeri arabi e lancette di colore bianco, ciò rende sempre molto facile leggere l’ora, ad ore tre troviamo datario ed indicazione del giorno della settimana e poi null’altro, stupefacente nella sua semplicità…

Il movimento è un automatico a 24 rubini Made in Seiko: preciso, robusto ed estremamente affidabile.

A completare la dotazione troviamo vetro minerale antigraffio, fondello anch’esso in vetro con movimento a vista ed un bel bracciale in acciaio, ben rifinito e di ottima fattura.

Trascurabile il discorso impermeabilità per questo tipo di orologio, anche se per inciso si attesta ad un valore pari a 10 ATM.

In conclusione un ottimo orologio automatico ad un prezzo relativamente contenuto di circa 400€, a qualcuno non piacerà ma la qualità è indiscutibile…. a voi le conclusioni, per me è promosso voto 7.

Andrea Trinca

Orologio Seiko SSC421P1 Prospex Solar

Indubbiamente l’argomento “volo” è un tema assai caro ai costruttori di orologi.

Chi non conosce almeno un modello dedicato a un modello di aereo piuttosto che a un tipo di acrobazia o a un asso del passato?

In commercio si possono trovare davvero modelli di ogni tipo con questo denominatore comune e la varietà è così ampia da rendere a volte difficile la scelta.

Il Seiko SSC421P1 Prospex Solar

Il Seiko SSC421P1 Prospex Solar

Ovviamente anche Orologi Seiko ha voluto cimentarsi con l’aviazione e il suo nuovo prodotto, l’Orologio Seiko SSC421P1 Prospex Solar, va a inserirsi di prepotenza in questo settore tanto gettonato.

L’orologio presenta tutte quelle caratteristiche di cui un vero pilota non può fare a meno: perfetta leggibilità, grande robustezza ed estrema precisione.

Il quadrante, a prima vista forse fin troppo affollato, presenta in realtà con grande chiarezza una quantità notevole di informazioni la cui interpretazione è favorita dal gioco di contrasti tra lancette bianche e fondo scuro.

Il Seiko SSC421P1 Prospex Solar visto di lato

Il Seiko SSC421P1 Prospex Solar visto di lato

Gli indici delle ore hanno una grafica molto “retrò” che, se non fosse per la cassa d’acciaio dal taglio prettamente moderno, darebbero all’orologio un’impronta decisamente vintage.

Il réhaut girevole bidirezionale, manovrato dalla corona bordata di rosso sita a ore 10, è forse il particolare che contraddistingue l’anima aeronautica dell’Orologio Seiko SSC421P1 Prospex Solar; esso infatti reca una preziosa scala logaritmica il cui uso, identico in tutto e per tutto a quello del regolo calcolatore tanto utilizzato in passato dagli ingegneri di tutti i tempi, può fornire con pochi passaggi il calcolo relativi al consumo di carburante, all’autonomia residua, alla distanza percorsa e via dicendo.

È vero che con la tecnologia disponibile al giorno d’oggi tutti questi valori sono facilmente ottenibili con altri dispositivi più “immediati” come gps, calcolatrici scientifiche e quant’altro, ma è anche vero che a volte – per esempio in caso di avaria elettrica – saper utilizzare uno strumento come il regolo può salvare la vita.

Il Seiko SSC421P1 Prospex Solar visto da dietro

Il Seiko SSC421P1 Prospex Solar visto da dietro

Sul quadrante dell’Orologio Seiko SSC421P1 Prospex Solar, oltre alle indispensabili lancette di ore e minuti, troviamo anche i tre quadrantini supplementari che riportano rispettivamente i minuti crono al 6, i secondi continui al 9 e i decimi di secondo al 12; la lancetta relativa a quest’ultima indicazione compie un giro al secondo per il primo minuto di funzionamento, dopodiché per prevenire un eccessivo consumo della batteria si ferma automaticamente e solo al termine del cronometraggio si porta nella posizione corretta.

La lancetta nera centrale dei secondi cronografici, dal contrappeso sovradimensionato, con la sua punta rossa a forma di velivolo ricorda ancora una volta l’anima aeronautica dell’Orologio Seiko SSC421P1 Prospex Solar.

La cassa in acciaio con particolari lucidi alternati ad altri satinati è molto ben rifinita e già al primo impatto l’impressione di grande qualità traspare da ogni particolare.

Inoltre, per quanto ad alte quote non sia particolarmente necessaria, l’impermeabilità pari a 100 m. è comunque pur sempre un valore di spicco che aumenta il valore intrinseco dell’orologio.

Il pilota che dopo una trasvolata sopra il Sahara volesse riposarsi nelle acque di una bella piscina fresca sicuramente apprezzerebbe la tenuta di fondello e corona a vite perché non avrebbe la necessità di togliere dal polso il proprio prezioso segnatempo.

Ultima, ma non certo per importanza, la batteria ricaricabile alimentata a celle solari assicura un’autonomia di diversi mesi di funzionamento e garantisce all’Orologio Seiko SSC421P1 Prospex Solar una vita praticamente eterna. Voto: 9.

Andrea Job

Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver

Raramente capita di trovare orologi che uniscano eleganza, bellezza, funzionalità, solidità e tecnologia.

Eppure sappiamo che esistono, anche se è più probabile vederli su qualche rivista specializzata che non al polso di qualcuno mentre scende dalla metropolitana, in fila davanti a noi.

Quando però la fortuna ci fa arrivare tra le mani un esemplare come il Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver è veramente difficile trattenere le emozioni.

Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver

Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver

Questo fantastico segnatempo è qualcosa di possente, un oggetto disegnato senza compromessi, sia di dimensioni che di peso, adatto al polso dell’uomo che sa cosa vuole.

La sua cassa imponente, completamente in acciaio L316 lucido al pari del bellissimo bracciale con chiusura estensibile, non può lasciare indifferente neanche chi dell’orologio si serve – quasi banalmente – solo per sapere che ore sono.

La lunetta bidirezionale, pure in acciaio, con il suo rivestimento nero in PVD crea un contrasto netto con il resto dell’orologio e contribuisce ad incrementare l’impressione di aggressività che già traspare abbondantemente da tutto il resto.

il Retro del Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver

il Retro del Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver

La scala incisa riporta in bianco la rosa dei venti in maniera molto leggibile, quasi a ricordare – nel caso in cui ce ne fosse bisogno – l’aspirazione marinara o, comunque, da “diver” professionale.

L’anima subacquea del Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver è ulteriormente confermata dall’adozione di un fondello avvitato, con oblò in vetro zaffiro, e di una corona a vite con grandi appigli che portano il valore dell’impermeabilità fino a 100 metri.

Il movimento del Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver è il collaudatissimo Kinetic, un calibro che unisce la precisione del quarzo con il fascino della meccanica grazie al sistema automatico di carica della batteria tramite il movimento del polso.

Alla minuscola dinamo di cui è dotato sono sufficienti poche scosse per procurare una carica che – al massimo del suo valore – garantisce fino a 180 giorni di autonomia, più che sufficienti per non doversi preoccupare nella maggior parte dei casi.

il Lato del Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver

il Lato del Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver

Qualora però si desiderasse conoscere esplicitamente il residuo della carica è sufficiente premere il pulsante a ore 2; in tal modo la lancetta dei secondi smette di segnare il tempo e si posiziona per qualche istante in modo da fornire l’informazione desiderata tramite l’interpretazione degli indici delle ore.

Il quadrante del Seiko Prospex SUN049P1 Kinetic GMT Diver è quanto di più leggibile si possa desiderare, soprattutto pensando all’ambiente ostile del mondo subacqueo in cui la luce non abbonda di certo.

I grossi indici delle ore sono sovradimensionati e ricoperti di un’abbondante dose di materiale fluorescente che assicura una perfetta luminosità anche nelle tenebre degli abissi più profondi.

Le lancette di ore e minuti, per quanto parzialmente scheletrate, sono comunque piuttosto massicce e il contrasto con il colore scuro del quadrante dà una pronta lettura anche in condizioni estreme.

Anche la lancetta rossa con punta a freccia dedicata all’indicazione del secondo fuso orario è di dimensioni piuttosto importanti e fornisce la sua preziosa indicazione su una scala di colore rosso calcolata sulle 24 ore.

Tra le 4 e le 5 trova posto la finestrella dedicata al datario, piccola ma perfettamente leggibile grazie alla numerazione bianca su fondo nero. Voto: 9,5

Andrea Job