Schwarz Etienne Roswell Voyage, il mistero rivelato

Un “irreversible” con rotore a vista.

Esiste in Orologeria una complication che non risponde ad accezione funzionale ma esclusivamente tecnica. Stiamo parlando della “irreversible”, ovvero della capacità di invertire la posizione del ruotismo e del bilanciere. In pratica si rivoluziona la disposizione canonica.

Non è un’impresa di poco conto. Soprattutto se consideriamo che solitamente tutto lo spazio immediatamente sotto il quadrante è occupato dalle basculles e dal meccanismo di trasmissione ore e minuti.

Schwarz Etienne, maison manifatturiera nata nel 1902, ha creato Roswell.  Il nome ammicca ad uno dei misteri più ricorrenti nell’immaginario popolare degli ultimi decenni.

Si tratta di un orologio che presenta due porzioni del quadrante a vista sul movimento. Servono per mostrare scappamento e bilanciere, ma anche un microrotore che crea una grande suggestioine per collocazione a ore “9” e dimensioni palesemente ridotte.

Nonostante i limiti che teoricamente la riduzione di proporzioni del rotore potrebbe evocare, il movimento di manifattura ISE 100.00 gode di una riserva di carica di ben 86 ore.

In corrispondenza di ore “11” troviamo inoltre un piccolo contatore per i secondi continui.

Ne sorte un insieme di grande eleganza e classe, che manifesta il savoir faire di un’azienda che testimonia sulla tradizione orologiera svizzera in ambito di Alta Orologeria.

La cassa è in acciaio anallergico ed è stata testata fino a 5 atmosfere di pressione. La corona è avvitata, ed anche il fondello si avvale di 4 viti per restarer saldamente congiunto alla carrure.

Il prezzo di listino della versione Voyage rappresentata in immagine è di Franchi Svizzeri 11.610,00.