Hebdomas, inimitato dal 1888

Un “unicum” dell’Orologeria.

In campo orologiero, come in ogni altro settore, ogni maison ha come obiettivo il divenire un simbolo. La ricerca della qualità non trascende da quella dell’originalità. E quando si riescono a coniugare queste due caratteristiche lo scopo è raggiunto. Pochi marchi riescono nell’intento, ma Hebdomas è indiscutibilmente tra questi.

Fin dalla fine del XIX secolo questa prestigiosa maison ha imposto i propri prodotti colpendo la fantasia del mercato con un’immagine peculiare. Gli orologi da tasca di Hebdomas non solo sono immediatamente riconoscibili, ma sono divenuti essi stessi un messaggio di assoluta esclusività.

Gli ingredienti ci sono tutti. Tecnica, design, equilibrio cromatico e qualità. Unite da un filo conduttore di sicuro successo: la semplicità. La soluzione tecnica adottata per raggiungere l’autonomia di carica di 8 giorni risiede infatti nella lunghezza della molla. Ma la capacità di modificare la posizione del bariletto, posto sopra il resto del movimento, testimonia il savoir-faire della maison.

Liberando lo spazio normalmente occupato dal bariletto si è creata la possibilità di modificare la disposizione degli altri componenti, ma sopratutto di destinare al bilanciere uno spazio e una collocazione che è poi risultata determinante nel successo estetico dell’orologio.

Da allora Hebdomas è restato praticamente invariato, anche quando si è pensato di proporlo come segnatempo da polso. Acquisendo quell’identità unica e irripetibile che tutti conosciamo.

I numeri del successo di questo marchio parlano da soli. Nel 1918 la casa arrivò a produrre circa 1.000 orologi al giorno. Impiegando una forza lavoro di 1.000 dipendenti.

Oggi Hebdomas è ancora attiva nel mercato di nicchia. I suoi prodotti sono apprezzati da appassionati e addetti ai lavori.