Tecnica - La conoide

Tecnica – La conoide

L’isocronismo e le soluzioni.

Uno dei problemi che maggiormente si sono posti agli orologiai è certamente quello dell’isocronismo.

Come il termine stesso indica si tratta della soluzione per rendere la marcia dell’orologio costante nel tempo.

Fin dai primordi, quando la propulsione veniva data dai pesi, si manifestò l’incongruenza tra la maggior spinta esercitata a carica piena, rispetto a quella in atto quando la forza diminuiva.

L’evoluzione, almeno in teoria, pareva aver posto rimedio a questa discrepanza con l’avvento della prima miniaturizzazione.

In realtà in molti orologi da taschino del XVIII e XIX secolo, la differenza tra le prime ore di carica, in cui l’orologio avanzava, e quella tra le residue, era piuttosto evidente.

La soluzione più geniale fu l’adozione della conoide.

Questo organo si presentava come un cono scanalato a spirale, nel quale scorreva una catenina oppure una cinghia in budello che provvedeva in pratica a demoltiplicare la forza applicata dalla ruota di carica.

In virtù delle leggi della dinamica, la forza esercitata su una superficie circolare più piccola è notevolmente diversa dalla stessa forza ripartita su una circonferenza di diametro maggiore.

Il principio e la forma della conoide, seppur con le debite differenze, sono paragonabili al complesso delle corone del cambio di una bicicletta da corsa.

Ai nostri giorni.

Attualmente i collezionisti apprezzano molto gli esemplari dotati di conoide, quasi sempre, se non sempre, accompagnati dal tipico bilanciere a verga.

Basta dare un’occhiata in rete per rendersi conto dell’esigua quantità in circolazione, e dei relativi prezzi.

Ai nostri giorni è la tecnologia a risolvere il problema dell’isocronismo. I materiali impiegati e la sempre minore presenza di attriti, consentono una regolazione pressoché perfetta. Ma per i più precisi tra gli appassionati e gli esperti, sebbene la forbice di imprecisione si sia notevolmente ridotta, ci sarebbe ancora un po’ di strada da percorrere.

Molle in leghe iper-tecnologiche, doppio bariletto e altro ancora, avvicinano sempre più alla soluzione definitiva.

Immagine tratta dal forum Orologiko.it.

Alpine ed Orologi Tissot insieme

Orologi Tissot ed Alpine insieme

Il celebre marchio francese Alpine ed la Svizzera Orologi Tissot finalmente insieme per creare unici segnatempo che andranno anche sul cruscotto.

Poteva nascere solo da un sodalizio tra due celebri marchi quale Alpine e Tissot l’idea di una serie di Orologi da Polso capace di trasformarsi in Orologi da cruscotto.
Esclusività ed eleganza saranno gli appellativi più significativi che ‘battezzeranno’ una collection che unisce due eccellenze legate a mondi diversi: la francese Alpine legata a quelle delle auto e la Tissot, uno tra i più noti brand svizzeri di orologi.

Continua a leggere

Collezionismo: il Rolex "ghiera verde"

Collezionismo: il Rolex “ghiera verde”

Quando Rolex diventò verde …

Tra i pezzi più ambiti del mercato troviamo un orologio che costituisce un must per molti collezionisti: il Rolex “ghiera verde”.

Rolex Submariner LV (lennette vert) viene distribuito per la prima volta sul mercato nell’autunno 2003. Immediatamente conquistò il suo spazio nel cuore degli appassionati del marchio. E non solo per essere stato deputato a festeggiare il cinquantenario della linea Submariner, introdotta nel 1953.

Il giorno della sua presentazione, a Marzo a Baselworld, nessuno immaginava che con questa referenza 16610LV sarebbe cambiato qualcosa per sempre negli orologi della maison ginevrina.

Il postiche di presentazione mostrava infatti, come tutti i suoi fratelli precedenti, i buchi passanti sulle anse.

Da quel momento però, i Rolex hanno eliminato questa caratteristica, passando al foro chiuso all’esterno del tournage (cassa 16610T).

Ma non fu la sola novità. Da allora il bracciale 93250 sostituì il precedente 93150.

Le quotazioni del “Ghiera Verde”, chiamato anche “Anniversario”, “Lunette Vert”, “Hulk”, “Kermit” o “Maxi Dial” sono state sempre sostenute rispetto al listino. Per la novità di un colore che ormai più di 15 anni fa non era proprio diffusissimo in Orologeria. Ma anche per la scarsità di produzione che lo ha sempre accompagnato.

Un Limited Edition in pectore

Nonostante Rolex abbia sempre negato che si tratti di una “Limited Edition”, il “Ghiera Verde” è apparso sul mercato in numeri nettamente inferiori rispetto alle corrispondenze relative agli altri Submariner.

I vari modelli, che si possono raggruppare sostanzialmente in due serie, differiscono tra loro per alcune varianti che fanno la gioia dei collezionisti.

Alcune tra esse riguardano la grafica del “4” sulla ghiera, la grafica e i caratteri delle scritte sul quadrante e la presenza dell’anello RRR. E infine, relativamente ai modelli della seconda serie, le differenze inerenti la dicitura “Swiss Made”.

Questo modello, che è ormai un’icona, viene richiesto ormai da 15 anni con la medesima frequenza e interesse. Divenendo quasi un simbolo tra i segnatempi che si possono acquistare, sfoggiare qualche anno, e poi rivendere marginando un buon guadagno. Qualcosa vorrà pur significare …

 

l'Orologio Lorenz Theatro Uomo

Orologio Lorenz Theatro Uomo

il Nuovo Lorenz Theatro Extrapiatto

il Nuovo Lorenz Theatro Extrapiatto

 

A partire da fine Settembre 2018 sarà disponibile nei negozi il nuovo Orologio Lorenz Theatro uomo, orologio automatico che monta in anteprima per Lorenz il nuovo movimento extrapiatto Miyota-Citizen 9015, 24 rubini, riserva di carica di 42 ore.

 

il nuovo movimento extrapiatto Miyota-Citizen 9015

il nuovo movimento extrapiatto Miyota-Citizen 9015

 

La referenza 30117 è realizzata in acciaio 316L, cassa tre pezzi diametro 42 millimetri e fondello con movimento a vista serrato da 6 viti.

Il vetro è zaffiro e l’orologio ha uno spessore complessivo di 11 millimetri.

Questo nuovo prestigioso segnatempo di Lorenz sarà corredato da un cinturino in coccodrillo naturale “Made in Italy” con cuciture in contrasto e fibbia personalizzata, ed arriverà nei negozi nel nuovo winder box Lorenz Theatro, una vera e propria scatola del tempo per appassionati di orologeria.

 

il nuovo winder box Lorenz Theatro

il nuovo winder box Lorenz Theatro

 

Tre saranno le versioni di quadrante; bianco smalto, nero smalto e blu soleil, tutte con indici a lancia con punti luminosi e sfere a lancia luminose per una perfetta leggibilità anche di notte.

Il logo Lorenz applicato a ore 12 e l’impermeabilità 50 metri.

Il prezzo al pubblico di tutte le versioni è 690 euro.