« | Home | »

Tag Heuer Monaco LS Chronograph Calibre 12, storia di una leggenda

Autore: Fabio Dell'Orto | 21 settembre 2009

Tag HeuerUn orologio una leggenda. Stiamo parlando del modello Monaco di Tag Heuer.
Reso celebre dall’attore americano Steve McQueen, che lo indossava sul circuito di Le Mans al volante della sua Porche 917K, Monaco, il cronografo automatico blu dalla cassa quadrata, sconvolse il mondo dell’orologeria tradizionale a partire da subito e per i 40 anni successivi.

Divenuto icona, l’orologio meritava un’eredità degna del suo successo e proprio per questo, Tag Heuer ha deciso di realizzare il Monaco LS Chronograph Calibre 12.
La prima parola a venire in mente quando si pensa al Monaco è “audacia”: l’audacia del primo cronografo automatico lanciato sul mercato; un design che si discostava dalle norme prestabilite; l’associazione di quest’orologio all’immagine di un attore ribelle quando il concetto di ambasciatore doveva ancora nascere.

Il Monaco LS Chronograph Calibre 12 rende omaggio al suo precursore grazie a un movimento, a uno stile e a dettagli rivoluzionari, che ancora una volta sfidano le convenzioni, non curandosi delle mode.
Il movimento, un calibro Dubois Depraz, permette la visualizzazione lineare dei secondi permanenti attraverso una sfera di colore rosso posta in una finestrella.

Il quadrante ispirato al Tag Heuer Monaco 360 Concept Chronograph, i ponti satinati, gli indici luminescenti in rilievo, le sfere cronografiche e il datario angolare, sono ben evidenti sullo sfondo nero volutamente hi-tech.

La cassa, dal diametro di 40,5 mm, impermeabile a 100 metri, non poteva essere che in acciaio lucido e satinato. La forma aerodinamica è ottenuta grazie al vetro zaffiro curvo e smussato agli angoli.
Il cinturino è in coccodrillo nero con chiusura déployante, che aggiunge un tocco di eleganza senza tempo a un design all’avanguardia, mentre il bracciale in acciaio con chiusura déployante è dotata di un particolare rotore per la regolazione micrometrica, particolare che sottolinea l’inconfondibile carattere futuristico di questo modello, “celebrazione dello spirito dell’ outsider”.

Tags:

Categoria: Tag heuer | 2 Commenti »

2 Commenti del Post “Tag Heuer Monaco LS Chronograph Calibre 12, storia di una leggenda”

  1. gianfranco Ha scritto questo commento il:
    21 maggio 2011 alle 09:26

    L’orologio e’ magnifico anche se un po’ pesante peccato che il cinturino non sia in cauciu’ come presentato in certe foto

  2. Enrico Cannoletta Ha scritto questo commento il:
    23 maggio 2011 alle 09:40

    Ciao gianfranco.
    A catalogo è disponibile una versione con cinturino in caucciù, e comunque quest’ultimo si trova presso i concessionari Tag-Heuer.
    Salutoni.

Commenti