« | Home | »

Sector-Race, cronografo “No-Limits” per uomini veri

Autore: Fabio Dell'Orto | 17 marzo 2009

Orologi e Cronografi Sector Modello Sector RaceEcco Sector-Race, fra le novità del 2009: un cronografo per uomini veri, in arrivo dalla casa che ha lanciato il fortunato motto “No-Limits”.
E infatti il modello si ispira dichiaratamente al mondo della velocità e delle corse in auto, strizzando l’occhio agli appassionati di motori e di sport che vogliono mantenere anche un look ad alta velocità.

Il prezzo non è certo da “spericolati”: poco più di 200 euro per un orologio forte, solido, con uno stile aggressivo nelle forme e nei colori. Sector-Race è una delle ultime creazioni di casa Sector, ancora una volta in linea con le tendenze maschili e mascoline. Basta dare un’occhiata al sito per rendersene conto: il filmato d’ingresso, il nuovo spot, è dedicato a un pilota di Canadair che rovescia un fiume d’acqua per sconfiggere un incendio.

La storia stessa di Sector No-Limits, nata nel 1973, si è affiancata al volto di eroi moderni o atleti estremi che hanno “cronometrato” le proprie prodezze al ritmo degli orologi della casa madre.
Della collezione fanno parte sei modelli diversi, accomunati dalla caratteristica che più si sposa alla filosofia “speed”, il cronografo. La cassa è sempre in acciaio (diametro: 44 millimetri), sulla lunetta si nota una scala tachimetrica, l’impermeabilità è garantita fino a cento metri di profondità.

In base ai sei modelli, si possono scegliere cinturini diversi, in pelle, in tessuto o in metallo. Anche il quadrante è disponibile in varie colorazioni, il datario è tra le 4 e le 5. Il movimenti di Sector-Race è elettronico al quarzo.

Tags:

Categoria: Sector | 12 Commenti »

12 Commenti del Post “Sector-Race, cronografo “No-Limits” per uomini veri”

  1. Leo Ha scritto questo commento il:
    18 luglio 2010 alle 20:04

    Il Sector Race ha il movimento svizzero? Grazie

  2. Marco Ha scritto questo commento il:
    19 luglio 2010 alle 09:49

    Caro Leo,
    la presente per comunicarTi che la Collezione Sector Chrono Race non adotta movimenti Svizzeri.

    Con molta probabilità viene adottato un Myota.

  3. Leo Ha scritto questo commento il:
    24 luglio 2010 alle 16:57

    Ma il Myota è affidabile o è una patacca?

  4. Marco Ha scritto questo commento il:
    26 luglio 2010 alle 10:29

    Caro Leo,
    i Myota sono moduli affiadbili ed usati dalle maggiori Case (in taluni casi anche per Movimenti Meccanici)

  5. Leo Ha scritto questo commento il:
    14 agosto 2010 alle 22:25

    Che differenza c’è tra un Myota e un movimento svizzero?ciao

  6. Enrico Cannoletta Ha scritto questo commento il:
    16 agosto 2010 alle 19:32

    Ciao Leo.
    Da orologiaio posso dirti che non è facile sintetizzare una risposta alla tua domanda.
    Nell’orologeria svizzera esistono varie fasce di qualità e quindi varie categorie di meccanismi.
    Volendo paragonare il Miyjota ad un movimento svizzero con base ESA (ETA), naturalmente il giudizio positivo a favore del secondo (anche qui, per essere estremamente scrupolosi, occorrerebbe però fare un distinguo a seconda del calibro).
    Direi che un buon parametro in un mercato globalizzato come quello odierno, può essere il prezzo.
    E allora ti rispondo così: il giapponese Miyjota raggiunge l’identica qualità e affidabilità di un meccanismo svizzero di pari prezzo.
    Se poi ti interessa il giudizio estetico, posso affermare che nei meccanismi giapponesi trovi un pizzico di “spartanità” in più, il che equivale a dire che, sempre a parità di prezzo, il risultato e le performances sono le stesse dell’antagonista, ottenute con meno fronzoli.
    Spero essere stato chiaro.
    Salutissimi.

  7. Leo Ha scritto questo commento il:
    22 agosto 2010 alle 18:05

    Grazie Enrico sei stato molto esauriente,sai mica se il movimento del Tissot racing t018.617.11.061.00 è mediocre o di buon calibro?

  8. Leo Ha scritto questo commento il:
    22 agosto 2010 alle 18:35

    Ho trvato alcuni siti tipo http://www.amazon.com oppure http://www.jomashop.com dove si possono trovare molti orologi ad un prezzo molto inferiore rispetto a quello di listino ma,non danno la garanzia ufficiale della casa ma danno 2 anni di garanzia loro come rivenditori,assicurano che gli orologi sono originali,non di seconda scelta!Che ne pensate?Li conoscete?Ci si può fidare?

  9. Enrico Cannoletta Ha scritto questo commento il:
    22 agosto 2010 alle 19:02

    Ciao Leo.
    A memoria non sono in grado di risponderti. Martedì, alla riapertura del laboratorio verificherò e ti farò sapere: resta “sintonizzato”.
    A presto.

  10. admin Ha scritto questo commento il:
    22 agosto 2010 alle 19:03

    Se vengono venduti ad un prezzo molto inferiore una ragione c’è e a mio parere non ci si deve fidare.

  11. Enrico Cannoletta Ha scritto questo commento il:
    23 agosto 2010 alle 09:18

    @Leo.
    In attesa di fornirti, come promesso, i dati salienti relativi al Tissot che ti interessa, intervengo nella discussione circa gli orologi a prezzo scontato.
    In linea generale posso dirti che in orologeria, i margini di utile destinati ai dettaglianti sono abbastanza compressi, per cui grandi differenze di prezzo sono anomale. E’ vero che di tanto in tanto ci si può imbattere in offerte apparentemente convenienti, ma sono casi sporadici e riferiti quasi sempre ad un singolo pezzo. Riguardo invece le offerte speciali, esse riguardano generalmente modelli di collezioni superate. Molto importante invece, a mio giudizio, è la garanzia della casa, la quale conferma anche che il canale distibutivo è quello dell’importatore ufficiale.
    Personalmente penso che al mondo nessuno cambi una banconota da €. 500 contro 4 da €. 100, di conseguenza preferisco sempre acquistare presso i rivenditori ufficiali, ma ovviamente … non è obbligatorio.
    Ciao.

  12. Enrico Cannoletta Ha scritto questo commento il:
    24 agosto 2010 alle 15:22

    Ciao Leo.
    Come da promessa posso comunicarti che il Tissot Racing T018.617.11.061.00 è equipaggiato da movimento ETA G-10.211. Si tratta quindi di un modulo di produzione svizzera.
    Salutoni.

Commenti