« | Home | »

Manometro Cronometro Giuliano Marzuoli

Autore: Fabio Dell'Orto | 26 aprile 2012

Giuliano Mazzuoli presenta una prestigiosa edizione cronografica del suo ormai famoso modello manometro. L’impostazione dei due contatori e delle scritte sul quadrante decentrata e ruotata in senso antiorario sono le caratteristiche cardinali di questo nuovo modello che risponde ad una precisa esigenza di carattere funzionale, facilitando la lettura e la fruibilità delle indicazioni del meccanismo cronografico.

Manometro Cronografo

Robusto ma maneggevole, manometro cronografo ha i pulsanti collocati sul fianco sinistro della cassa mentre la corona è posizionata in alto sul lato destro. Ha elevate prestazioni tecniche assicurate da un calibro automatico Dubois-Dépraz 2030 Luxe, con sistema antiurto Incabloc, 49 rubini, 28.800 alternanze orarie, riserva di carica di 42 ore e carica automatica nei due sensi. La cassa cilindrica in acciaio ha un diametro di 45,2 mm e uno
spessore di 14,8 mm è dotata di un sistema anti-intrusione per acqua e polvere. Il fondello fissato con 8 viti garantisce l’impermeabilità fino a 50 metri.

Il quadrante, disponibile in avorio o in nero, è protetto da un vetro zaffiro, ha le lancette ore e minuti luminescenti, quella centrale dei secondi del cronografo è rossa a forma di freccia mentre i due contatori di minuti cronografaci e secondi continui sono in color argento. I due pulsanti Start-Stop a ore 8 e Reset a ore 10 sono cilindrici, in acciaio lucido e personalizzati con il logo Mazzuoli.
Il cinturino, realizzato artigianalmente in pelle di lucertola nero o marrone, è chiuso da una solida fibbia in acciaio con incisione marchio della casa e si avvale di due rinforzi in acciaio che sostengono lo snodo delle anse eliminando il gradino che verrebbe inevitabilmente a formarsi a causa del generoso spessore della cassa.

Sportivo ma allo stesso tempo elegante potremmo affermare che sarà una degna evoluzione del Manometro, bissando il successo più grande di Giuliano Mazzuoli.

Categoria: Orologi da polso | Nessun Commento »

Commenti