« | Home | »

Harry Winston Opus 9, una nuova lettura del tempo in edizione limitata

Autore: Fabio Dell'Orto | 5 agosto 2009

Harry Winston Opus 9Un orologio-gioiello in perfetto stile Harry Winston, come tutte le collezioni che caratterizzano il brand, tra i più interessanti e rinomati del’alta orologeria internazionale.
E’ Opus 9, già presentato in anteprima a Basilea 2009 e in vendita anche in Italia dal mese di giugno 2009.

Harry Winston è famoso per essere un grande collezionista di gioielli: era il proprietario dell’Hope, un’enorme e leggendaria pietra blu nota con la nomea di “diamante maledetto” per le sventure capitate ai proprietari, dopo 10 anni lo spedì in una normale busta con valore assicurato di 151 euro allo Smithsonian Institution, a cui ne fece dono.

Ma Winston è famoso anche per le sue collezioni di alta orologeria, come appunto la serie Opus, lanciata per la prima volta nel 2001, dove ogni modello, realizzato con cadenza annuale, nasce dalla collaborazione della maison con i maestri orologiai indipendenti più rinomati del settore, come Jean Marc Wiederrecht ed Eric Giroud.
Gli stessi che hanno firmato questo modello Opus 9, prodotto in edizione limitata, solo 100 pezzi.

Si tratta di fornire una nuova lettura del tempo, così può essere definito in una frase questo orologio, che, anziché essere dotato delle classiche lancette e di un quadrante analogico, segna il tempo grazie a due catene parallele incastonate con diamanti, una delle quali indica le ore e l’altra i minuti.
Al centro della cassa, rettangolare di 56 per 48 millimetri, con uno spessore di 20, è posizionato
un ponte in oro bianco che separa i due tubi in vetro zaffiro dello spessore di 1,2 mm, che mostrano lo scorrere delle due catene e racchiudono ermeticamente le cremagliere che muovono il tutto.

Ognuna delle due catene, realizzate in ottone, è impreziosita da 33 diamanti taglio baguette, mentre le ore e i minuti sono indicati da vivaci granati color mandarino. Ogni pietra, calibrata in modo meticoloso, è stata incastonata perfettamente nelle maglie della catena, così da assicurare il movimento e preservare allo stesso tempo la brillantezza dei diamanti.
Le catene sono state progettate appositamente per rendere al massimo la mobilità senza troppe frizioni, per non rovinare le pietre preziose, che scorrono con fluidità sul quadrante, dando quasi l’illusione di restare sospese, di fluttuare dolcemente.
Opus 9 è realizzato con la tradizionale tecnica Harry Winston dell’incastonatura invisibile.

Tags:

Categoria: Orologi da polso | Nessun Commento »

Commenti