« | Home | »

Blanchet La collezione Jéroboam colora l’estate 2010

Autore: Fabio Dell'Orto | 25 giugno 2010

In occasione dell’ultimo Salone dell’Alta Orologeria di Ginevra, i maîtres horlogers hanno lanciato novità interessanti. Tra le ultime proposte, in vista dell’estate, Blanchet ha presentato la collezione Jéroboam, modelli eleganti ma allo stesso tempo briosi, multicolor e trendy.

Blanchet Collezione Estate 2010

Blanchet è un marchio svizzero con più di due secoli di vita (tra i suoi estimatori celebri, Napoleone III e il ministro inglese William Ewart Gladstone). La manifattura Blanchet, attualmente di proprietà della ticinese D-Group, ha rilanciato proprio quest’anno il brand.

Originali nel design, gli orologi Blanchet hanno peculiarità distintive: da un lato interpretano fedelmente le tradizioni artigianali elvetiche e dall’altro costituiscono applicazioni concrete dell’innovazione tecnologica, basti pensare a questo proposito al fondo anatomico Curveux che aderisce in maniera uniforme al polso, così come il movimento svizzero Eta, uno dei più affidabili al mondo.

La prima caratteristica che colpisce della collezione Jéroboam è il colore brioso dei cinturini in pelle (disponibili in coccodrillo, struzzo e razza), facilmente intercambiabili grazie a un sistema che permette attraverso la pressione manuale di essere sostituiti senza ricorrere a strumenti speciali.

Gli orologi Jéroboam sono poi venduti in una confezione d’effetto, in sintonia con lo stile esclusivo della collezione, una scatola in legno laccato foderata internamente in tessuto, un vero e proprio portagioie in grado di contenere fino a 6 orologi o altri piccoli oggetti, come stilografiche, orecchini o anelli.

I modelli Jéroboam sono il frutto di un lavoro accurato e di tanta dedizione: non a caso il fondatore della manifattura, Jean Blanchet, appassionato viticoltore, amava ripetere che la creazione di un modello di alta orologeria ha profonde similitudini con la cura e la coltivazione dei vigneti.

Categoria: Orologi da polso | Nessun Commento »

Commenti