« | Home | »

Hublot big bang

Autore: Fabio Dell'Orto | 17 febbraio 2006

HubLot Big BangHUBLOT – “Big Bang” White Ceramic. Nel DNA di Hublot vi è senz’altro la grande capacità di ottimizzare e sviluppare le potenzialità “sinergiche” dei materiali. Dopo l’oro e il caucciù, negli anni ’80, oggi è la volta, in questo cronografo Big Bang, di oro o acciaio, ceramica o tantalio, kevlar e caucciù. Di grande impatto è la carrure, caratterizzata da inserti in kevlar che, considerata la costruzione su componenti sovrapposte dell’orologio, ne incrementa notevolmente l’aggressività , già chiara per le dimensioni (44,5 mm di diametro) e per gli angoli (in prossimità delle anse e nel ponte di protezione della corona che, così come i pulsanti rettangolari, è integrata al centro con caucciù), assai più netti rispetto al passato. Il Big Bang dispone di un innovativo movimento cronografico meccanico automatico, calibro HUB44, sviluppato in collaborazione con La Joux-Perret: 252 componenti, prevede viti trattate PVD, massa oscillante interamente in tungsteno. 11 quadrante è in fibra di carbonio e la lunetta in ceramica (bianca, ma può essere anche nera) è fissata mediante 6 viti la cui testa ripropone l”‘H” di Hublot. Impermeabile fino a 10 atmosfere, il Big Bang (proposto in oro rosso – in cui si può adattare sia la lunetta in ceramica che in tantalio – o in acciaio) è disponibile con cinturino in caucciù o bracciale in acciaio con insetti in ceramica bianca o nera.

Categoria: Orologi da polso | 1 Commento »

1 Commento del Post “Hublot big bang”

  1. Il Blog Degli Orologi - » Movimento e materiali da Vip Ha scritto questo commento il:
    11 giugno 2007 alle 19:18

    […] Nivarox, così si studiano nuove leghe e unioni inedite di metalli e materiali; in queste scelte il Big Bang di Hublot è stato un antesignano e la parola “fusion” ha fatto […]

Commenti