« | Home | »

Perrelet Orologi

Autore: Fabio Dell'Orto | 1 marzo 2006

perrelet orologiNel 1995 i discendenti di due famiglie, che nella storia dell’orologeria avevano avuto un grande rilievo,diedero vita alla marca Perrelet che, in omaggio ad Abraham-Louis Perrelet, fece del rotore del movimento automatico il suo punto di forza. Recentemente √® stata acquisita da un gruppo che alle spalle ha, come sostenitore privato, un grande appassionato di orologi, proprietario di altre marche, Mr. Rodriguez, che per√≤ lascia all’azienda piena libert√ di manovra. √ą il suo “fiore all’occhiello” che, dopo aver acquistato un edificio a Bienne, si sta dotando di tutto ci√≤ che √® necessario per occupare sul mercato lo spazio che pi√Ļ gli compete. Per quanto riguarda la Meccanica Fine tutti i componenti dei movimenti vengono decorati secondo la migliore tradizione, i ponti hanno la doppia P, le viti sono azzurrate. Il rotore dell’automatico √® stato ridisegnato e coperto da brevetto; una parte √® in vetro per farne ammirare la rifinitura. Sui Calibri di base i moduli delle complicazioni, che l’azienda ha adottato e che seguono il principio della funzionalit√ .Tutti gli Orologi Perrelet hanno movimentoi automatici. Le collezioni realizzate attualmente vendono casse rotonde a “cousin” cio√® a cuscino o con forma tonneau moltoallungata. La scelta dei metalli perte dall’acciaio per arrivare all’oro o al platino. Alla Perrelet hanno pensato a un cronografo con doppio fuso orario che da quadrante traforato, disponibile argente o antracite,consenta di vedere le centinaia di componenti perfettamente decorati e il funzionamento dei principali ruotismi del movimento.

Categoria: Orologi da collezione | Nessun Commento »

Commenti