« | Home | »

La garanzia degli orologi

Autore: admin | 1 aprile 2008

Succede a volte di avere necessità di un intervento in garanzia per un orologio acquistato da poco; l’oggetto può presentare un difetto di fabbricazione, ed è proprio in queste occasioni che ne pretendiamo la riparazione, la sostituzione o la restituzione con il rimborso di quanto pagato.

Nel momento dell’acquisto è importante avere le idee chiare sia per i doveri che per i diritti che ci spettano. Si deve sapere che chi vende prodotti di consumo è obbligato a fornire una garanzia di due anni ed è il vero responsabile dell’oggetto venduto.

In pratica il documento che viene rilasciato con l’acquisto non è altro che un’obbligazione per mezzo della quale il compratore, al presentarsi di difetti, ha diritto alla riparazione o alla sostituzione gratuita, salvo che il rimedio richiesto sia eccessivamente oneroso.

Se la riparazione fosse più costosa dell’orologio, il venditore è tenuto alla sostituzione con un modello identico o restituire la cifra pagata.

L’acquirente ha tempo due mesi dalla scoperta del difetto per denunciarlo e questo non è necessario se il venditore ne riconosce il vizio; il tutto va formalizzato attraverso una raccomandata, e l’azione giudiziaria che ne consegue ha una durata di ventisei mesi dalla consegna del bene.

E’ importante sapere che la copertura della garanzia comprende i difetti di conformità ed il suo buon funzionamento; non sono considerati i danni dovuti ad usura ed ad uso improprio dell’orologio causati alla cassa, al vetro ed al cinturino.Non sono coperti quelli provocati da entrata di acqua per modelli non impermeabili.

Di norma il venditore dovrà preoccuparsi di far svolgere le necessarie riparazioni presso un centro autorizzato. L’intervento eseguito al di fuori dei canali ufficiali può causare l’invalidamento della garanzia stessa.

Nei casi di vendita “ a distanza” ,come ad esempio un acquisto on-line, il consumatore a diritto di recedere dall’acquisto senza specificare il motivo e senza applicazione di penalità, entro dieci giorni lavorativi decorrenti dalla consegna del bene. L’acquirente dovrà esercitare il proprio diritto mediante una raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al venditore, sostenendo le sole spese dirette di restituzione prodotto.

Qualora si fosse di fronte ad un acquisto di orologi usati o antichi di notevole valore è consigliabile stipulare un documento convenzionale meglio se accompagnato da una perizia tecnica.

Si consiglia di prestare la dovuta attenzione al momento dell’acquisto,dedicando il tempo necessario alla lettura delle condizioni di garanzia, al fine di conoscere non solo i doveri ma i diritti che ci appartengono.

Be Sociable, Share!

Categoria: Notizie | 77 Commenti »

77 Commenti del Post “La garanzia degli orologi”

  1. Enrico Cannoletta Ha scritto questo commento il:
    16 agosto 2013 alle 18:15

    Buonasera Susanna.
    Se il rivenditore presso il quale hai acquistato il tuo Rolex non è concessionario, è possibile che abbia avuto l’orologio da un collega che al contrario è Concessionario Rolex.
    Tutto ciò nel caso in cui la garanzia sia originale Rolex.
    In ogni caso il numero di serie corretto deve essere citato nella garanzia, altrimenti non comproverebbe il tuo acquisto dell’orologio e non ti preserverebbe da eventuali contestazioni.
    La specifica del prezzo non è importante ai fini della garanzia.
    Se la garanzia è ufficiale, con il seriale corretto, il tuo interlocutore è Rolex.
    Se la garanzia non è ufficiale ma il seriale è corretto, a rispondere dell’assistenza è solo colui che ha firmato la garanzia.
    Salutissimi.

  2. Andrea Ha scritto questo commento il:
    21 ottobre 2013 alle 22:12

    Salve,il 27 Settembre mio fratello ha acquistato un orologio Sector per mio figlio ,regalandoglielo il 28 Settembre con la raccomandazione di andare in negozio per farsi accorciare il cinturino in modo da non avere problemi con la garanzia, e cosi’abbiamo fatto.Il giorno 29 alle 14 ci siamo recati a far accorciare il cinturino dalla negoziante e finalmente mio figlio ha potuto indossare l’orologio per la prima volta (davanti alla negoziante)Dopo due ore mio figlio si accorge che la lancetta del cronometro azzerandolo non torna sul 0 ma si ferma ai 55 secondi,quindi ci rechiamo subito in negozio (ore 16 c.a) con confezione e garanzia per farcelo sostituire ma scopriamo che non ci viene sostituito ma verra’ inviato in assistenza,sono passati 20 giorni e non abbiamo notizie ,il negoziante mi dice che normalmente ci vogliono due mesi per riaverlo.Come di devo comportare?posso pretendere la sostituzione dell’orologio contando che e’ stato usato due ore ?? Grazie Saluti

  3. admin Ha scritto questo commento il:
    23 ottobre 2013 alle 13:04

    Caro Andrea,
    mi auguro che il Tuo Sector non avesse bisogno solo di un semplice Reset della Sfera del Chrono (operazione che si effettua manualmente e nell’arco di pochi secondi). In questo caso sarebbe davvero una beffa! Nel caso invece il Collega avesse valutato che il problema era altro ha agito nel miglior dei modi inviandolo al Centro Assistenza Sector a lui più vicino. Ad Oggi i tempi di attesa (ogni caso poi è a se) è stimato attorno ai 30gg.

  4. Gianfranco Ha scritto questo commento il:
    5 novembre 2013 alle 11:32

    Salve, dopo poche settimane dall’acquisto di un orologio costoso e di marca, si apre la cassa, ovvero il coperchio che copre l’interno dell’orologio a seguito di una piccola caduta che non ne compromette nè il funzionamento, nè ha riportato alcun danno, graffio o altro sulla cassa.
    Porto l’orologio nel posto dove l’ho comprato (rivenditore autorizzato), per chiederne la chiusura. Il signore del negozio non ha gli strumenti idonei per chiudermelo (se ne rende conto dopo diversi tentativi) e mi chiede di lasciarglielo e di venire il giorno dopo….
    il giorno dopo torno per riprendere l’orologio, ma noto che il coperchio è sì chiuso, ma me l’ha tutto graffiato e grattato nelle scritte del retro cassa… dopo vari litigi col rivenditore che negava le sue colpe (evidenti) , l’ho convinto a portarlo in garanzia…ho delle speranze che mi venga sostituito (almeno il coperchio)?

  5. Manuel Ha scritto questo commento il:
    11 novembre 2013 alle 01:27

    Salve, dopo neanche un mese dall’acquisto di un orologio Hamilton noto che dopo essermi tolto l’orologio dal polso e averlo posato sul tavolo si è staccata la lancetta dei minuti senza altri danni di funzionamento che ora viaggia all’interno della cassa. In attesa di portarlo in assistenza nel luogo di acquisto vorrei capire come è possibile che appoggiandolo sul tavolo subisca un trauma cosi forte da provocare lo sgancio della lancetta e se per questo tipo di danno è prevista una riparazione o una sostituzione totale?

  6. Martin Ha scritto questo commento il:
    7 luglio 2014 alle 17:37

    Salve, spero che mi possiate dare una risposta.
    A marzo di quest’anno noto come il cinturino del mio sector sia usurato e decido di cambiarlo, mi recò in un’orologeria che non vende orologi sector ma il commesso mi rassicura sul fatto che avrebbero ordinato il cinturino, raccomando l’originalità del prodotto e mi viene rilasciata ricevuta dell’ordine. Dopo un mese mi informano che il cinturino è arrivato e se accettavo il costo di 40 euro, il giorno dopo passo è saldo, però per mia disattenzione non avevo la ricevuta dell’ordine. Passano 2 mesi e martedì 2 luglio noto che il cinturino si stava scollato, essendo irrisoria non contatto ancora il venditore, sabato mattina (5-07) mi recò in bagno e senza nessun urto o nessun movimento brusco, il cinturino si stacca l’orologio cade e si scheggia il vetro oggi lo porto dal venditore che mi riconosce di poter intervenire sul cinturino, ma non sul vetro. Arrivo al dunque, posso chiedere che tutti e 2 gli interventi sia la garanzia a coprirli?

  7. Enrico Ha scritto questo commento il:
    15 luglio 2014 alle 21:35

    Buonasera Martin,
    in teoria si. Il problema della scheggiatura del vetro è una conseguenza del difetto del cinturino.
    In pratica, e qui ovviamente il venditore non è da colpevolizzare, casa madre ben difficilmente accetterà di accollarsi anche il costo del vetro, ritenendo che i due problemi potrebbero anche essersi verificati in momenti diversi.
    In altre parole dipende tutto dalla “coscienza” del distributore, al quale il venditore deve attenersi.
    Questo a rigor di regole. Poi ovviamente il buon senso potrebbe modificare in meglio la situazione.
    Cordiali saluti.

  8. Dalida Ha scritto questo commento il:
    22 agosto 2014 alle 11:26

    Salve a tutti, ho notato che qui rispondono sia appassionati di orologi e venditori stessi, tempo fa (dicembre 2013) il mio ragazzo ha comprato un orologio Fossil limited edition (Germania e Usa) a mesi di distanza scopro che sul retro della cassa c’è un’incisione riportante una frase di “Immortal Beloved” di Ludwig van Beethoven…vorrei sapere, prima di cominciare una ‘guerra’ se qualcuno sa dirmi se questa incisione è propria della casa madre come omaggio all’autore (trattandosi di limited edition) oppure è stata fatta dall’acquirente?…e in tal caso devo comimciare ad avere i miei dubbi?…grazie in anticipo per le risposte!

  9. Walter Ha scritto questo commento il:
    1 settembre 2014 alle 22:10

    Buonasera,nel marzo 2014 acquisto un orologio Chronotech per la mia ragazza presso un negozio on line(zona Roma).Qualche giorno fa si accorge che non funziona piu’ed io pensando si tratti della pila lo porto da un rivenditore delle mie parti(zona Varese). .Cambiata la pila l’orologio non accenna segni di vita.A quel punto quando presento la garanzia il venditore storce il naso vedendo che l’orologio era stato acquistato in un negozio on line e mi invita a inviare lo stesso presso il negozio internet.Domanda;un simile atteggiamento e’ corretto?Le garanzie degli orologi acquistati on line sono di serie B?Grazie per la risposta.Saluti.

  10. Laryssa Ha scritto questo commento il:
    10 settembre 2014 alle 15:35

    Ciao, ho ricevuto in regalo 2 orologi,4-5 anni fa.Adesso li voglio vedere.Uno e un Piaget Dancer Lady dal 1992 e l’atro un Must di Cartier argento.Sa qualcuno un colezionista vicino Roma? E qualle sarrebe il prezzo giusto da chiedere?

  11. baby Ha scritto questo commento il:
    10 settembre 2014 alle 23:15

    Ciao volevo sapere se e’ possibile che il mio orologio regalatomi da mio marito,un Breil , non funzionante bene e ancora in garanzia, portato dal rivenditore “orefice”, dopo più di 3 mesi non mi hanno ancora ridato. Il rivenditore mi ha detto che ci mettono tanto quando sono in garanzia ad aggiustarlo. Ditemi a chi devo rivolgermi per favore sono molto rammaricata e non comperò più un Breil. Grazie Barbara.

  12. Renato Ha scritto questo commento il:
    20 settembre 2014 alle 15:27

    Salve a tutti.
    oggi nel togliermi l’orologio dal polso mi è caduto in terra dalla parte del vetro.
    Pensando di aver rotto il vetro (invece no)
    si è rotta invece la lancetta dei minuti che ora gira sempre ancorata al centro ma in modo del tutto casuale e con moto proprio…
    Posso sapere quanto mi costerebbe la riparazione di suddetta lancetta?
    O mi conviene optare per un nuovo orologio?
    Nell’attesa ringrazio per le eventuali risposte.

  13. Renato Ha scritto questo commento il:
    20 settembre 2014 alle 16:05

    Ovviamente dimenticavo il modello dell’orologio…….
    Un Lorentz twin twelve comprato nel 2012.
    Renato

  14. Alena Klukova Ha scritto questo commento il:
    4 novembre 2014 alle 15:09

    Sono slovacha ho comprato orologio in estate 2013 da voi in italia adesso mi serve giustare orologio perchè non funziona bene.Ero chiedere da noi in negozio Guess e mi hanno detto che garanzia non è valida in slovacchia se orologio è comprato in italia. È vero ….hanno ragione loro?

  15. Enrico Ha scritto questo commento il:
    4 novembre 2014 alle 19:41

    Gent.ma Alena,
    puoi contattare il Customer Care Italiano al seguente link:
    https://www.guess.eu/it/CustomerCare/ContactUs/
    Salutissimi.

  16. Mauro Ha scritto questo commento il:
    19 dicembre 2014 alle 12:32

    Salve, vorrei acquistare un casio g-shock gwn-1000 che in Italia non ancora commercializzano. L’ho trovato in un sito degli USA, vorrei sapere se la garanzia vale anche qui. La casa madre non mi ha risposto in maniera esaustiva, sono stati gentili ma non hanno risposto alla mia domanda precisa!
    Grazi

  17. Enrico Ha scritto questo commento il:
    22 dicembre 2014 alle 11:53

    Gent.mo Mauro,
    la questione è piuttosto complessa perché implica alcuni fattori legali, commerciali e di marketing.
    Rispondo illustrando quelli che sono i diritti dell’acquirente.
    Essendo un prodotto Casio, esso ha diritto alla copertura di garanzia da parte di: venditore, distributore ufficiale del Paese ove si è effettuato l’acquisto e di Casa Madre.
    Teoricamente il distributore nel Paese di residenza dell’acquirente (se diverso da quello d’acquisto) verrebbe coinvolto solo in qualità di rappresentante della Casa Madre.
    Questo è quanto dice la Legge.
    In pratica alcuni distributori nazionali di fronte ad acquisti effettuati all’estero si limitano a fare lo stretto necessario: informano il cliente che occorre inviare l’orologio in casa madre per la riparazione in garanzia e se incalzati si occupano dell’invio.
    Il consiglio che posso fornire è quello di insistere sulle proprie posizioni, perché indubbiamente il diritto alla garanzia (in questo caso solitamente di un solo anno) esiste.
    Spero di essere stato esaustivo.
    Fammi sapere.

  18. Mauro Ha scritto questo commento il:
    22 dicembre 2014 alle 22:50

    Gent.mo Enrico,
    sei stato molto gentile! Mi sono informato ad un rivenditore autorizzato casio e mi ha detto che la garanzia vale 1 anno in questo caso!
    Aspetto un pochino sperando che il prezzo possa scendere di almeno 100 euro e di prenderlo nella UE.

  19. Claudia Ha scritto questo commento il:
    25 marzo 2015 alle 01:59

    Salve, vorrei gentilmente avere un consulto riguardo un fatto che mi è successo. A dicembre 2014 il mio fidanzato ha acquistato un orologio Pryngeps in un negozio (di fiducia!) che dopo pochi giorni ha chiuso. Dopo pochi giorni ci siamo resi conto che l’orologio ogni tanto si fermava.. ogni volta rimettevamo l’orario giusto e dopo alcuni giorni si fermava nuovamente. Ho cercato su internet i centri assistenza Pryngeps e ho letto che qui in Sardegna ce n’è uno, l’unico in Sardegna, a Cagliari. Così alcuni giorni fa ci siamo recati in questo centro e l’orologiaio ci ha detto che la Pryngeps ha chiuso da più di un anno per cui la garanzia di 2 anni non sussiste più. Ha detto che potevamo comunque lasciare l’orologio da lui pagando 25 euro per l’assistenza. E così l’abbiamo lasciato.. Oggi ho fatto una ricerca sulla Pryngeps su internet ma non ho trovato alcuna informazione riguardo alla chiusura dell’azienda. Insospettita, ho telefonato al centro assistenza ufficiale a Milano e mi è stato detto che l’azienda NON ha chiuso!!! Ho raccontato loro il fatto e mi hanno detto che avrebbero contattato subito il centro di Cagliari e di richiamarli in serata. Così stasera li ho richiamati e mi hanno detto di ritirare l’orologio, (senza pagare!!) e spedirlo a loro!..Ora, il mio orologio è ancora a Cagliari…cosa dovrei fare? Non è per i 25 euro, è una questione di principio! Come devo comportarmi in questo caso? Mi conviene spedirlo a Milano? e le spese di spedizione sono a mio carico? ed inoltre..il venditore che ha chiuso il negozio ha qualche obbligo ancora? Grazie per l’attenzione, e scusate se mi sono dilungata un po troppo! Attendo cortesemente risposta.. Saluti

  20. paolo Ha scritto questo commento il:
    15 giugno 2015 alle 14:48

    Buongiorno, sei mesi fà ho ricevuto in regalo un cronografo Marca Nautica. La settimana scorsa mi sono accorto che la cornice intorno al datario si era scollata e che muovendosi all’interno del quadrante bloccava la rotazione delle lancette. L’orologio sarà stato indossato al max 10 volte e non presenta nessun segno di usura o di colpi.
    Sono andato dal rivenditore che, accertatosi del problema, mi ha specificato che avrebbe inviato a riparare il mio orologio ma che la Nautica non riconosce la garanzia al quadrante e che avrei dovuto accollarmi le spese. Volevo sapere se la cosa risponde al vero e per quale motivo, riscontrato che l’orologio non aveva avuto cause accidentali che potessero ever compromesso il suo normale funzionamento ne quantomeno manomissioni, tale parte dell’orologio “sigillata” all’interno del quadrante non viene riconosciuta in garanzia.
    Grazie

  21. MIKI Ha scritto questo commento il:
    7 luglio 2015 alle 15:59

    Circa tre mesi fa o comprato un sector presso un negozio autorizato ma e successo che circa 20 giorni fa o portatato questo orologio presso il negozio dove avevo comprato lo stesso è avevo fatto notare, al negoziante un problema che mentre ero sullo scouter era caduta la cremacliera che si trova sul quadrante, era caduta e si era persa in conglusione e da un mese che ancora il problema non si è risolto l’orologio e ancora presso il negoziante volevo capire se devo rivolgere a un legale o fare una denucia alla guardia di finana x truffa visto che il negoziande mi dice che la fatto presente al rapresentante.

  22. elio Ha scritto questo commento il:
    1 settembre 2015 alle 21:05

    ciao volevo sapere che 4 giorni fa ho acquistato un orologio fossil con impermeabile fino a 59 metri di profondità domenica son andato in piscina e mi sono accorto che è entrata acqua nell’orologio. l’ho portato in negozio se lo son trattenuto per asciugarlo e restituirmelo e normale ho devo farmelo sostituire

  23. GIANLUCA Ha scritto questo commento il:
    16 settembre 2015 alle 17:53

    Sono un appassionato di orologi e ultimamente mi è accaduto un fatto per me molto grave. Ho portato un Santos Galbe automatico/impermeabile a fare una revisione da un orologiaio multimarca, ufficiale ROLEX, ritenuto esperto. Dopo aver trattato con il referente i lavori da fare e essere stato rassicurato di essere in grado di eseguire la revisione, al ritiro del orologio mi è stato dato l orologio con uno scontrino di garanzia di 2 anni sul lavoro eseguito. A farla breve, per 15 anni è rimasto impermeabile, dopo la revisione neanche 10gg. L orologiaio si è giustificando dicendo che :
    1. una volta aperto l orologio non sapeva in che stato versava e ha riutilizzato le stesse guarnizioni.
    2. che una revisione di un automatico subacqueo non comprende la sostituzione delle guarnizioni e il test di impermeabilizzazione
    Premetto che sia in fase trattativa, sia alla consegna e al ritiro del orologio, nessuno mi ha fatto notare che non erano in grado di eseguire il tutto.
    ke dire… qualcuno mi può consigliare? Sono tutelato da qualcosa? La Cartier mi ha presentato 900€ per essere sistemato

  24. Cheyenne Ha scritto questo commento il:
    13 gennaio 2016 alle 19:02

    Salve a tutti!
    Ho mandato il mio orologio liujo ancora in garanzia per far rimettere 2 zirconi ( si staccano sempre quelli) ad oggi sono passati quasi 4 mesi,ho chiamato il servizio clienti ma non sanno dirmi niente,ho potuto solo mandare una mail spiegando il problema( a cui nessuno ha risposto)…cosa mi consigliate? Non so più cosa fare…grazie

  25. francesca Ha scritto questo commento il:
    17 marzo 2016 alle 17:07

    Buongiorno,
    ho un orologio Cartier,
    purtroppo mio nonno ha perso la garanzia, quindi per ora invendibile.
    Come posso fare per recuperarla?

    Grazie,

  26. loretta Ha scritto questo commento il:
    14 aprile 2016 alle 12:26

    ho acquistato un frederique constant in gioielleria,
    praticamente e’ stato sempre in riparazione, acquistato il 24/12, riportato in gioielleria il 27/01/2016,- reso il 01/03/2016- riportato in gioielleria il 15/03/2016 e ancora non mi e’ stato restituito , che diritti ho? posso chiedere la restitutzione di quanto pagato?

  27. vito Marini Ricci Ha scritto questo commento il:
    17 aprile 2016 alle 19:51

    Ho comprato un orologio ottobre 2015 per regalo al figlio. Messo 1 volta ed il cinturino si spacca. Riportato in negozio mi dicono che la riparazione/sostituzione delle stesso non è coperta dalla garanzia e mi addebitano il costo, circa il 25% del costo dell’orologio. Pretendo una motivazione scritta che non mi è stata ancora data. Che posso fare?

Commenti