« | Home | »

Revisione su Crono Breitling

Autore: Fabio Dell'Orto | 29 luglio 2015

Come premesso dal ns.profilo FB Oggi Vi parliamo di un impegnativo intervento svolto su un Orologio ritenuto da molti l’eccellenza tra i Crono Sportivi: un Breitling.

Swiss Made per eccellenza questo modello monta il calibro ETA 7750.

Si presentava all’apertura decisamente ‘vissuto’, trascurato nella manutenzione e vittima di forti colpi al punto tale da compromettere i piedini grazie ai quali il quadrante poggia sulla base del movimento.

In merito a quest’ultimo problema la prospettiva era quella non solo di saldarli ma ricorrere ad uno nuova ristampa del quadrante: la saldatura avrebbe creato possibili macchie sullo stesso.

La realtà ha poi voluto che l’intervento di saldatura non abbia arrecato alcun danno estetico al quadrante evitando di procedere ad una onerosa ed ulteriore lavorazione.

In questo post evitiamo di raccontarvi l’esatta sequenza con la quale si è svolto l’intervento ripetendo quando scritto in similari casi già recensiti ma vogliamo raccomandare i titolari di questi preziosi e complessi segnatempo a ricorrere, almeno ogni 5/6 anni, ad un Servizio di Manutenzione Completo.

Una Fase dell'Intervento

Una Fase dell’Intervento

Purtroppo, e questo non è il primo caso, si aspetta sempre che l’Orologio si fermi definitivamente prima di recarsi dal proprio Orologiaio di Fiducia chiedendosi cosa sia accaduto.

La realtà poi è quella di trovarsi di fronte a meccanismi completamente privi di lubrificazione dove questa condizione ha messo a dura prova lo stesso movimento pregiudicando nei fatti molte parti di ricambio e costringendo ad onerose sostituzioni.

Il suggerimento è invece quello di non attendere che l’Orologio giunga all’inevitabile Stop ma di recarsi ogni 5/6 anni dal proprio Orologiaio di Fiducia per un intervento di revisione.

Il Lavoro è Terminato

Il Lavoro è Terminato

Questo sicuramente non evita che l’Orologio venga sottoposto ad un complesso intervento ma, nella migliore delle ipotesi, si esclude di cambiare parti di ricambio interne sicuramente non stressate da una mancata e prolungata lubrificazione.

Preferiamo, ed in questo caso giunge dall’Amico Maurillio Savoldelli, lasciarvi con questa importante raccomandazione.

Categoria: Grandi griffe | Nessun Commento »

Commenti