« | Home | »

Orologi Mila Schon

Autore: Fabio Dell'Orto | 10 aprile 2008

Quella che vi raccontiamo oggi è una storia che getta le sue radici nella storia della moda italiana, ancor prima che nell’orologeria. Ma proprio oggi, in un decennio in cui sempre più l’orologio non è solo ed esclusivamente “timepiece” ma, soprattutto per le donne, accessorio moda, è necessario comprendere la moda per poter comprendere alcuni prodotti dell’orologeria attuale: è il caso degli orologi Mila Schön.

Da cinquant’anni questo nome è sinonimo di rigore, pulizia, sartorialità. L’hanno sempre chiamata la «signora dello stile», per quell’eleganza asciutta, senza fronzoli e senza tempo, che ha conquistato alcune delle donne più famose e più ben vestite del mondo.Una Maison che ha scritto un capitolo importante della moda italiana. Mila Schön nasce 1919 a Traù, in Dalmazia, un anno dopo la caduta dell’Impero austro-ungarico e da lì si trasferisce a Trieste, in una casa del centro storico, dove vive e studia fino a diciott’anni, quando si sposta a Milano.

Mila schon orologi

Alla moda Mila arriva per gusto e classe innati, ma soprattutto con un’incrollabile determinazione. Nel 1958, esattamente cinquant’anni fa, Mila Schön apre un piccolo atelier nel cuore della la città. Sino a quel momento, era unaa cliente di Dior e Balenciaga e nell’arco di soli sette anni, nel ’65, il marchese Giovanni Battista Giorgini, l’inventore della moda italiana, la invita a debuttare sulle prestigiose passerelle fiorentine del pret-à-porter di Palazzo Pitti, nella leggendaria Sala Bianca.

La sua è una collezione tutta violetta, dal lilla al glicine, venticinque sfumature diverse, che conquista l’attenzione internazionale. Vera alta moda: autentica, splendida, perfetta. Famosa per i suoi double-face – sviluppati insieme al Lanifico Agnona di Biella – e per gli abiti da sera con inserti geometrici, per le gonne a pieghe «baciate» e per gli stupefacenti ricami, nel ’66 Mila Schön conquista l’America, dove le viene conferito il Neimann Marcus Award, l’Oscar della moda per il colore, ed è la prima stilista italiana a sbarcare in Giappone. Lo stile Mila Schön risente della pulizia, delle geometrie e del rigore di famosi artisti contemporanei come Fontana, Mondrian, Calder, Noland.

Tutte queste caratteristiche si ritrovano anche negli Orologi Mila Schön, che ha scelto come partner per la produzione il Gruppo BAL WATCH INDUSTRIES, conosciuto per produrre e distribuire anche i Marchi Gianfranco Ferrè, Blumarine, Exte’, SweetYears, Romeo Gigli, Diadora, Billionaire ma soprattutto Chronotech.

Oggi Mila Schön ha intrapreso con passione ed entusiasmo un nuovo percorso di rilancio: 1958/2008 i primi 50 anni della maison Mila Schön. Un anno importante per la Casa di Moda che nel tempo ha vestito le donne eleganti e carismatiche di tutto il mondo. Oggi e nell’immediato futuro il Brand si propone di proiettare, attraverso le nuove collezioni, le caratteristiche che in 50 anni hanno fatto la storia del Made in Italy: queste sono tutte caratteristiche che riemergono anche negli orologi della Maison.
Gli orologi Mila Schön si possono trovare nelle migliore orologerie e gioiellerie delle vostre città mentre i commercianti interessati a distribuire questi prodotti li possono trovare online sul sito a loro riservato
WWT.it

Tags:

Categoria: Grandi griffe | Nessun Commento »

Commenti