« | Home | »

L’impermeabilità degli orologi

Autore: Fabio Dell'Orto | 4 gennaio 2008

In un orologio il termine impermeabilità indica che i suoi componenti non possono essere raggiunti dall’acqua; in orologeria si usano molteplici tecniche di impermeabilizzazione, il grado di impermeabilità viene indicato in atmosfere oppure in profondità di immersione, espressa in metri.

Vediamo bene, 1 atmosfera corrisponde a circa 10 metri di profondità; per indicare l’impermeabilità in orologeria vengono spesso utilizzate due terminologie di origine anglofona, water proff oppure water resistent.

Probabilmente la definizione water proof per essere corretta dovrebbe essere utilizzata per definire una precisa resistenza all’acqua, espressa in metri di profondità; mentre water resitent andrebbe utilizzata per indicare una più blanda impermeabilizzazione.

Tags:

Categoria: Glossario Orologeria | 10 Commenti »

10 Commenti del Post “L’impermeabilità degli orologi”

  1. Pier Luigi Croce Ha scritto questo commento il:
    5 gennaio 2008 alle 13:42

    La questione è ancora più complessa se si estende la definizione a ciascuna componente dell’orologio. Ho, infatti comparto un cinturino per l’orologio che volevo non in acciaio (bracciale) e non in cauciù. Cosa significa in questo caso Waters Resistant?

  2. Soemo Biasetti Ha scritto questo commento il:
    14 ottobre 2009 alle 14:35

    L’argomento impermeabilità degli orologi necessita sicuramente di una maggiore chiarezza.
    Non sono rari infatti, casi in cui alcuni clienti hanno subito infiltrazioni d’acqua all’interno del proprio orologio.

    L’impermeabilità è comunque sempre relativa alla sola parte meccanica, ad esclusione quindi delle altre componenti, come ad esempio, il cinturino che può essere sostituito, aggiornato con una spesa media relativamente bassa.
    Non troverete mai infatti un cinturino in pelle con la dicitura water resistant, fatta eccezione per quelli tipo “lorica” che sono IDROREPELLENTI, ma non immuni dal danneggiarsi.

    Vediamo ora in concreto, cosa significa l’impermeabilità di ciascun orologio.
    In genere, ogni orologio riporta sul fondello (parte inferiore della cassa a contatto con la pelle) una dicitura del tipo 3 ATM , 5 ATM, 10 ATM che, un pò ingannevolmente, suggeriscono la possibilità di immergerli fino a 30, 50 o 100 metri di profondità.
    In realtà, il primo fattore da considerare è che tali limiti sono quelli MASSIMI, stabiliti oltratutto in condizioni di laboratorio, ovvero durante prove statiche.
    Nell’uso pratico invece, con l’orologio in movimento, la pressione a cui l’orologio può essere sottoposto può risultare notevolmente superiore, anche a causa di altri fattori, come la temperatura dell’acqua stessa.
    L’indicazione quindi del numero di atmosfere o di metri, non è altro che un indicazione cautelativa, secondo la cui CONVENZIONE:

    un orologio 3 ATM sopporta: schizzi di pioggia, sudore corporeo, umidità ambientale, schizzi durante il lavaggio delle mani

    un orologio 5 atm: doccia (la temperatura dell’acqua eleva la pressione), bagno, nuoto leggero in piscina

    orologio 10 ATM: immersioni non oltre i 20-30 metri

    orologio 20-30 ATM : immersioni in acque profonde (in questo caso, per i sub ad esempio, si consiglia l’utilizzo di appositi strumenti speciali)

    Detto questo occorre però fare ATTENZIONE: in NESSUN caso si possono premere in acqua i pulsanti del cronografo, se presente. Ed in TUTTI I CASI bisogna assicurarsi che la corona dell’orologio sia chiusa e/o ben avvitata.

    Occorre inoltre evitare tuffi da grosse altezze con l’orologio indossato per due ragioni:
    la prima è che la pressione al momento dell’ingresso in acqua potrebbe risultare altissima,
    la seconda è che l’impatto, se violento, con l’acqua, potrebbe addirittura danneggiare il vetro.

    E’ consigliabile inoltre non sottoporre gli orologi a bruschi o comunque notevoli sbalzi di temperatura:
    ciò al fine di evitare la naturale dilatazione e processo inverso dei materiali di cui è composto, nonchè per evitare il danneggiamento delle guarnizioni che ne assicurano l’impermeabilità.

    Ovviamente, qualora doveste notare graffi profondi o lesioni nel vetro, Vi raccomandiamo l’immediata sostituzione; esso rappresenta un punto molto critico.

    Infine, soprattutto se utilizzate il Vostro orologio in acqua, vi suggeriamo di portarlo una volta all’anno presso il centro assistenza o il Vostro rivenditore di fiducia, che ne controllerà stato generale e delle guarnizioni ed al quale potrete richiedere test detto appunto “prova di impermeabilità”

    Questi accorgimenti, daranno lunga vita al Vostro orologio, che adesso potrete godervi con maggiore consapevolezza.

    Con simpatia

    Il Vostro Soemo Biasetti

  3. giuseppe Ha scritto questo commento il:
    29 aprile 2010 alle 01:28

    Ciao vorrei farle una domanda ho comprato a dicembre un’orologio della INVICTA ,facendomi la doccia l’orologio mi sono saccorta che era entrata un pò d’acqua il risultato vetro appannato lo portato in assistenza e dopo 2 mesi e mezzo circa me lo riconsegnano passa neanche un settimana mi rifà lo stesso difetto ma come è possibile vogliuo far presente che l’orologio quando mi faccio la doccia non lo tolgo, ma il fatto più strano che chiamando il negoziante e facendo presente ciò che era successo lo stesso mi risponde che l’orologio doveva essere riportato in assisatenza per la seconda per ripararlo nuovasmente ma scusa non tocca essere cambiato e poi è normale che non mi hanno rilasciato nessun foglietto in cui indicava il lavoro effettuato

  4. Marco Ha scritto questo commento il:
    1 maggio 2010 alle 16:48

    Caro Giuseppe,
    prima di giungere a conclusioni e considerazioni
    è importante sapere per quale impermeabilità il Tuo orologio sia testato (3ATM, 5ATM, ecc).
    Una volta avuto questo dato potrò dire la mia…

  5. Michelle Ha scritto questo commento il:
    18 marzo 2012 alle 18:21

    Ciao io sto facendo una tesina di terza media e mi servirebbero delle informazioni sugli orologi,ad esempio come si rende un orologio impermeabile cioè che materiali utilizzate per renderlo resistente all’acqua?Grazie Michelle

  6. Enrico Ha scritto questo commento il:
    19 marzo 2012 alle 18:20

    Ciao Michelle.
    Mi complimento per la scelta dell’argomento della tesina: l’Orologeria è un campo molto interessante che può costituire un hobby sano e nello stesso tempo offre alti motivazioni culturali.
    Sotto l’aspetto tecnico l’impermeabilità si riduce alla creazione di una resistenza alla pressione che l’acqua o comunque l’ambiente esterno può esercitare sulla cassa di un orologio.
    Questa deve essere in grado di non deformarsi sotto la spinta di questa pressione.
    La deformazione, infatti, creerebbe spazi di entrata per l’acqua.
    Per vincere queste sollecitazioni viene utilizzato un vetro resistente alla spinta di almeno 1.000 vickers e si adoperano guarnizioni in silicone tubulari che ammortizzino le micro-compressioni.
    Lo stesso discorso vale per il fondello dell’orologio e per la corona di messa all’ora.
    In tutti questi punti sensibili viene anche applicato un sottile strato di silicone speciale.
    Riguardo ai controlli di impermeabilità ti invito a osservare il filmato che troverai al seguente link:
    http://blog.gioielleriacannoletta.it/tecnica/il-test-di-impermeabilita/
    Se necessiti di qualsiasi altra informazione non esitare a contattarmi all’indirizzo info@cannoletta.net
    Salutoni e ancora complimenti.

  7. giovanna Ha scritto questo commento il:
    29 novembre 2012 alle 22:12

    Buona Sera,
    mi rivolgo a voi per un problema che sta portando allo sfinimento me e l’orologiaio insieme!
    L’orologio incriminato è un Seiko (purtroppo non so che modello sia), che ha sicuramente più di 20 anni.
    Quest’estate, fidandomi della scritta sul retro della cassa “water resistant”(non sono specificate le atmosfere), l’ho indossato per fare il bagno in piscina (due anni prima l’avevo indossato al mare e non avevo avuto alcun problema) col risultato che l’interno si è appannato, l’orologio si è fermato e dopo una settimana è ripartito funzionando e fermandosi di tanto in tanto (tipo singhiozzo)! Mi sono rivolta all’orologiaio di fiducia che ha fatto una sorta di pulizia generale (non mi ero mai preoccupata di fargli alcuna manutenzione), ma il problema non è stato risolto perchè arrivata a casa, tempo mezza giornata l’orologio ha ricominciato a fare i capricci! Dal momento che in tutto sono già tre volte che lo porto all’orologiaio (che ogni volta lo ricontrolla) e domani lo riporterei per la quarta volta (ovviamente ho pagato solo la prima riparazione), vorrei capire se devo rinunciare all’orologio o si può ancora fare qualcosa!
    Vi ringrazio molto!
    Giovanna

  8. Marco Ha scritto questo commento il:
    30 novembre 2012 alle 11:11

    Cara Giovanna,
    pur avendo stima e fiducia nel Collega il ns.Punto Vendita, che sta credendo nelle potenzialità e qualità del marchio SEIKO, avrebbe inviato il Tuo Orologio al Centro di Assistenza Seiko di ns.riferimento : Leonardi Group di Pisa!

    Macchine uniche hanno bisogno di mani che abitualmente lavorano su specifici brand!

    Di fatto bisogna “resettare” quanto sino ad Oggi fatto ed affidarlo a loro!

  9. Angela Ha scritto questo commento il:
    9 febbraio 2013 alle 13:39

    Buon giorno,
    avrei un piccolo quesito da sottoporre, giusto per essere sicura… Ho comprato, questo martedì 05/02/2013, un orologio fossil che porta l’incisione 10 ATM come livello di impermeabilità. Lo indosso da quella sera e, come mia abitudine, non lo tolgo mai neanche mentre lavo i piatti o faccio la doccia. Ho notato però che il vetro si appanna e resta così. E’ normale per un orologio 10 ATM oppure deve andare in assistenza? E se deve andare in assistenza, è sufficiente che lo riporti al rivenditore il quale provvederà a tutto, oppure devo consultare l’elenco allegato alla garanzia dell’orologio, chiamare il numero indicato e trovare il centro assistenza internazionale fossil più vicino?
    Ringraziamenti anticipati,
    Angela

  10. francesco Ha scritto questo commento il:
    26 gennaio 2017 alle 15:07

    Salve ho acquistato un invicta pro driver modello 8927 resistente all’acqua fino a 20 atm automatico con meccanismo NH35A, da qualche mese perde circa 5 minuti al giorno, ho letto che regolando sul bilanciere verso i segni +/- si puo correggere questo difetto, ma essendo un orologio impermeabile nel caso riuscissi a aprire il fondo che suppongo sia a vite e riuscendo a correggere il difetto e possibile richiudere senza perdere l’impermeabilità?
    Grazie
    Francesco

Commenti