« | Home | »

Girard-Perregaux & Bmw Oracle

Autore: Fabio Dell'Orto | 24 gennaio 2006

Girard Perregaux Bmw OracleGIRARD-PERREGAUX a fianco di BMW Oracle. L’imprenditore italiano Luigi Macaluso – campione europeo di Rally nel 1972, già nel marketing di Azzurra, la prima sfida italiana all’America’s Cup nel 1983, attualmente Presidente della CSAI (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana nonché Presidente di Girard-Perregaux – ha voluto legare il proprio marchio, dopo un decennio di successi legati alla partnership con Ferrari in Formula 1, a un team dalla mentalità vincente come BMW ORACLE Racing. Altissimi valori accomunano gli uomini della manifattura orologiera e il team di BMW ORACLE Racing, una squadra composta da 17 nazionalità diverse, con un’anima statunitense e una europea su cui si innestano talenti sportivi indiscussi come lo Skipper e CEO neozelandese Chris Dikson, il designer e progettista della barca, il tattico statunitense John Kostecki, gli helmsman Bertrand Pace (Francia) e Gavin Brady (Nuova Zelanda), il mid-bow giapponese Sofuku Kazuhiko, il trimmer neozelandese Ross Halcrow, e il bowman tedesco Tony Kolb. BMW ORACLE Racing unisce in partnership BMW e Larry Ellison, fondatore e CEO di Oracle Corporation, corre sotto le insegne del Golden Gate Yacht Club di San Francisco e ha debuttato nell’ottobre del 2002 approdando poi nel gennaio 2003 alle finali della Louis Vuitton Cup. In qualità di primo sfidante, il Challenger of Record -per la 32ma America’s Cup nel 2007 a Valencia (Spagna), BMW ORACLE Racing ha collaborato strettamente con il Defender per modernizzare l’evento, il più antico tra i trofei sportivi dell’era moderna.

Categoria: Girard-Perregaux | Nessun Commento »

Commenti