« | Home | »

De Grisogono Instrumento Novantatre, una preziosa geometria

Autore: Fabio Dell'Orto | 5 luglio 2010

Dieci anni dopo il suo ingresso sulla scena dell’orologeria, de GRISOGONO reinterpreta i modelli “cult” che hanno scandito la sua storia e li riveste di un nuovo splendore.

Protagonisti dei nuovi modelli 2010 diamanti, zaffiri di colore, rubini… Con l’audacia che lo distingue il fondatore della Maison, Fawaz Gruosi, getta un ponte fra l’orologeria e l’alta gioielleria, mostrando di sapersi muovere da maestro in due universi differenti ma complementari.

De Grisogno Instrumento Novantatre

Puntiamo ora l’attenzione su Instrumento Novantatre, una preziosa geometria.
Il volume generoso, le anse massicce e le linee incurvate dell’Instrumento Novantatre, nato nel 2007, assumono quest’anno uno splendore inedito.

L’originale cassa sportiva-elegante è ornata di diamanti, zaffiri blu o rubini taglio baguette.
Un accurato assemblaggio crea un effetto geometrico particolarmente riuscito, i cui contorni si intonano con l’incastonatura del quadrante.
A parte le cifre 9 e 3 sovradimensionate, e a parte le lancette d’oro bianco, il quadrante esibisce una fine incastonatura di diamanti neri o bianchi, di zaffiri blu e di rubini taglio baguette.

Nasce così uno scenario infinitamente prezioso sul quale si svolge lo spettacolo del tempo, proposto da un movimento a carica automatica che indica la data e il mese, oltre all’ora e ai minuti.
Piccola lancetta dei secondi. Per completare l’omogeneità di queste nuove reincarnazioni dell’Instrumento Novantatre, la linea dell’orologio è prolungata da un cinturino in pelle di sagrì rosa per la versione con rubini, blu per intonarsi agli zaffiri blu o in pelle nera di alligatore per il modello con diamanti.

Tags:

Categoria: De grisogono | Nessun Commento »

Commenti