« | Home | »

Trésors de Vacheron Constantin – un héritage horloger depuis 1755

Autore: Fabio Dell'Orto | 25 giugno 2011

Comunicato Stampa

Il Museo Nazionale di Singapore, in collaborazione con Vacheron Constantin, ha inaugurato la mostra storica della Manifattura orologiera e dell’Alta Orologeria ginevrina. “Trésors de Vacheron Constantin – un héritage horloger depuis 1755” resterà aperta al pubblico fino al 14 agosto 201. La mostra svela per la prima volta il patrimonio della Manifattura orologiera più antica al mondo operante, con un’attività ininterrotta, da oltre 250 anni, sempre all’insegna della creatività e del savoire-faire.

VAcheron Constantin

Juan-Carlos Torres, CEO di Vacheron Constantin, Tommy Koh, Ministro degli Esteri di Singapore e Chor Linn, Direttrice del Museo Nazionale di Singapore hanno insieme tagliato il nastro aprendo ai numerosi invitati giunti da tutto il mondo e al pubblico di appassionati, che da domani 24 giugno, potranno ammirare i meravigliosi pezzi di “Trésors de Vacheron Constantin – un héritage horloger depuis 1755”.

Costruita come un viaggio attorno allo spirito degli artigiani cabinotier del XVIII secolo, la mostra è un invito a scoprire l’evoluzione della misura del tempo, i mestieri ad essa legati e l’influenza delle correnti artistiche. Tre capitoli che hanno scritto la storia di Vacheron Constantin dalla sua fondazione. Il visitatore parte per un viaggio a ritroso nel tempo, seguendo i 180 esemplari straordinari provenienti dal patrimonio della Manifattura ginevrina in uno spazio espositiva di 600 m2. Dai documenti d’archivio di Jean-Marc Vacheron e François Constantin agli strumenti orologieri, ai banchi di lavoro degli artigiani cabinotier ginevrini, ai macchinari inventati dalla Manifattura; l’architettura della mostra rappresenta un universo tecnico ed estetico di incredibile ricchezza.

Come un libro aperto sul passato e sul presente, gli orologi esposti raccontano la storia dei Métiers d’Art, senza i quali l’Alta Orologeria non raggiungerebbe simili livelli di eccellenza. L’esemplare principale della mostra ne è una brillante dimostrazione: l’orologio da tasca Les Bergers d’Arcadie creato nel 1923 è la quintessenza della perizia manifatturiera in tutte le sue forme, alla costante ricerca dell’eccellenza. Gli artigiani della Manifattura sono a Singapore per svelare ai visitatori alcuni dei loro segreti, incisori, incastonatori, smaltatori e orologiai sono la testimonianza di un savoire-faire ereditato dai secoli passati e messo tutt’oggi al servizio di una creatività costantemente rinnovata.

“Questa prima grande mostra dei “Trésors de Vacheron Constantin – un héritage horloger depuis 1755” getta le basi di un lungo viaggio culturale che racconta la ricchezza della nostra storia, alla quale fa eco quella dell’Alta Orologeria. Ed è anche la storia di una delle più belle dimostrazioni di lavoro di gruppo, dove ogni orologio è il frutto di una simbiosi di talenti e dell’incontro di uomini che uniscono la loro abilità in una stessa creazione. È nostro dovere fare in modo di trasmettere questa eredità umana, inestimabile impronta lasciata alla Storia”, Juan Carlos Torres, CEO di Vacheron Constantin.

“Nel corso di questo viaggio, diventiamo consapevoli che la lunga storia dell’orologeria non solo concentra gli sviluppi e le innovazioni tecniche ma riflette anche l’evoluzione del tempo, della storia in generale, delle tendenze e delle abitudini di vita”, Chor Linn, Direttrice del Museo Nazionale di Singapore.

Categoria: Comunicati Stampa | Nessun Commento »

Commenti