« | Home | »

BELL & ROSS DEBUTTA NELL’E.COMMERCE

Autore: Fabio Dell'Orto | 30 novembre 2009

Comunicato Stampa

Orologi Bell & Ross

Bell & Ross è il primo brand dell’orologeria ad aprire un negozio on line che propone tutti i prodotti delle sue collezioni.

Il brand orologiero franco-svizzero ha annunciato che inizierà a commercializzare on line i suoi prodotti in seguito ad una partnership tra la marca e la sua rete di punti vendita.
Una prima nell’industria orologiera in quanto la marca propone di vendere on line la totalità dei suoi prodotti (orologi e accessori), circa 300 referenze!

Bell & Ross debutterà con la vendita on line dei suoi prodotti il 1° dicembre 2009, inizialmente solo in Europa per poi estenderla a tutti i mercati. Il presidente Carlos-Antonio Rosillo identifica questo movimento come “un importante e strategico passo nella ricerca permanente della marca di offrire il miglior servizio ai suoi clienti”.

Bell & Ross ha inoltre annunciato le ragioni che l’hanno motivata a compiere questo passo:
– La libertà di poter acquistare 24/24 – 7/7
– La presenza nelle zone geografiche non coperte dai punti vendita
– Le numerose domande degli internauti che si chiedono perchè non esiste ancora un negozio on line
– Aumentare la visibilità delle collezioni e delle novità
– La carenza di modelli emblematici sul mercato che incrementa la richiesta direttamente alla
Casa Madre
– La confusione che esiste attualmente nelle vendite on line e dove l’assenza di proposte
ufficiali da parte dell’azienda lascia spazio a tutte quelle non ufficiali.

Secondo Carlos Rosillo questo grande passo non sarebbe stato possibile senza l’appoggio e l’adesione totale della rete distributiva di Bell & Ross. E’ dunque un vero progetto di partnership con i 300 punti vendita europei presenti che hanno accolto con entusiasmo questo progetto ambizioso a loro proposto che ha come obiettivo un successo condiviso.

Ufficio Stampa: PassaParola RP . Tel: 02 29 00 83 07 . E-mail: info [at] passaparolarp.com

Tags:

Categoria: Comunicati Stampa | Nessun Commento »

Commenti